domenica, Febbraio 25, 2024
8.5 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Monti: e’ finita la festa, non son finite le tasse

Da leggere

di PONGO

Grande personalità, passano gli anni, i decenni e con  loro passano i governi ma l’Italia dimostra sempre un carattere unico, una personalità che non permette imitazioni.  Dopo le dimissioni del nostro premier e la fine della legislatura, anche in questa occasione, come sempre, c’è aria di svaccamento generale, un’aria da “volemose bbene” ovviamente con gli amici ma anche con quelle carogne dei nemici. Che Paese straordinario, non ce n’è uno, dico uno, come noi! Tutte quelle cose che andavano fatte, i progetti che su cui si è lavorato e di cui si è parlato in lungo e in  largo sono andati in vacca.

Le ultime grandezze del nostro parlamento riguardano il decreto sulla trasparenza. Bastava poco, doveva solo essere approvato ma vi sembra possibile che un Paese come l’Italia possa ottenere una legge anticorruzione? Mi sembrerebbe normale che ogni cittadino possa verificare la trasparenza di atti pubblici e  conseguentemente  l’incandidabilità per i condannati di essere assunti in incarichi di vertice nell’amministrazione e nelle imprese pubbliche. Questo sarebbe tutto troppo normale ma non in un Paese “straordinario” come il nostro. E tale legge di anticorruzione pubblica addirittura si ispirava alla Freedom of  Information Act, roba messa in atto dagli statunitensi. Noi vorremmo fare ma non ne siam capaci, esattamente come l’Albertone, Alberto Sordi che voleva fare l’Americano ma alla fine ci rinunciava, con la differenza che lui aveva assolutamente ragione di preferire “ i maccaroni” invece delle porcate americane da mangiare mentre  qui da noi i corrotti resteranno sempre nelle nostre pubbliche amministrazioni.

E le province? Le cinque province toscane che diventano una? Tutte le discussioni su Monza che sarebbe dovuta tornare sotto Milano? Niente, non si farà nulla, abbiamo scherzato, anzi mi sembrerebbe tipicamente italiano se le province, a questo punto, aumentassero invece di diminuire. Perché no, oltre a Monza che ne direste di istituire la provincia di Carate Brianza o di Triuggio?

Per caso qualcuno si era convinto che si riducessero i parlamentari? Ma che italiani saremmo? L’accordo c’era già, sembrava veramente incredibile ma così facendo avremmo snaturalizzato il nostro modo di essere. E tale accordo prevedeva 508 deputati invece di 630 e 254 senatori invece di 305. Niente, tutto rimane come prima. Tutto quello che poteva dare una svolta a questa povera Italia si è fermato, comprese le liberalizzazioni di cui si parlò molto nel primo Monti, vedi taxi, farmacie, ecc. di cui si è fatto poco o niente.  E le camere si son sciolte, i parlamentari si salutano, amici e finti nemici che si lasciano, commozione da parte di tutti, chi ha avuto ha avuto ha avuto, chi ha dato ha dato ha dato, scurdammoce o passato… Eterni vitelloni spesso ignobili che tornano a casa ma che  molto spesso fan finta di tornare a casa.

Secondo me la vera cosa assolutamente vergognosa è una sola:  i nostri partiti son stati disoccupati per oltre un anno, non han dovuto fare nulla, non avevano impegni di governo o di vera opposizione, in ogni caso fondamentalmente son stati inoperosi. L’unico risultato che avrebbero dovuto raggiungere era una nuova legge elettorale. Non l’hanno fatta e si rivoterà come prima nel recente passato. Che schifo, che figli di buona donna! L’ unico risultato da parte del governo appena caduto e del parlamento appena sciolto son rimaste solo le grandi tasse che anch’io ho pagato, le ultime una settimana fa e nient’altro. Nessuna luce e nessuna speranza per il nostro Paese. Le tasse come unica concessione  e come regalo da dare agli italiani, come fossero dolci pasticcini in questa bella festa di fine anno di fine legislatura in cui loro si sono molto divertiti. Grazie.

Correlati

3 COMMENTS

  1. Bene!! Finalmente abbiamo scoperto che Monti ha fatto danni tassando quasi tutto anche per il futuro, mentre Berlusconi ha fastto solo gli interessi suoi e delle sue aziende ed entrambi sono brutti sporchi e cattivi. E allora che cosa dobbiamo fare per cambiare, visto che ci propongono solo questi figuri oltrte a Bersani?

  2. Oggi il porco ne ha sparate due che se le incassiamo senza fare niente allora siamo proprio una manica di coglioni.

    La prima, riferita a B ma di fatto a qualsiasi partito dovesse vincere le elezioni.

    “Se togliete l’imu, se abbassate le tasse, il vostro governo crolla entro un anno e chi arriva dopo “per punizione” raddoppia tutto”

    Cioè passi la “punizione” ma dare per scontato il crollo del prossimo esecutivo nel giro di un anno dal taglio delle tasse e quindi sull’onda del sostegno popolare è qualcosa di incommentabile. Il merdoso da per scontato di poter controllare almeno i prossimi due governi. E la democrazia ? Si fotta la democrazia. Ecco perchè affermo che l’unica è l’astensione di massa e la conseguente delegittimazione dell’intero stato.

    La seconda sempre in tema di rivelazioni di fine anno riguarda la sua futura lista politica.

    Lui non si candida con un suo simbolo, ci mancherebbe altro dal momento che è un “senatore” però si dichiara disponibile a prendere in mano le redini di qualsiasi esecutivo necessiterà la sua presenza.

    In parole più semplici i partiti possono fare a gara a farsi eleggere, a farsi firmare la cambiale in bianco, in cambio di emerite stronzate dopo di che, una volta incassata la vittoria, possono fare un fischio e la merda viene sul cesso bella come il sole per continuare l’opera.

    Noi altri che facciamo nel frattempo ?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Articoli recenti