POLITICI, TIRANNI E PSICOPATICI: LA FOLLA S’INNAMORA DEI FOLLI

di PAOLO L. BERNARDINI E’ il desiderio, forse il sogno di ogni tiranno, da sempre, ma dal 1789 con la benedizione della “democrazia”, quello di tagliar la testa a chi è d’altra opinione, o, di spedirlo in un manicomio e torturarlo per l’eternità con docce gelide ed elettrochoc. Creare l’inferno sulla terra, l’ultimo sogno della secolarizzazione. La psichiatria nasce insieme alla ghigliottina, i lager nazisti sono gli eredi dei manicomi francesi del primo Ottocento, e poi Stalin e gli altri si costruirono i propri. Il limite della ghigliottina sta nella sua laboriosità, alla fine, nel suo poter tagliare solo una testa per volta. Hitler che doveva sterminare intieri popoli non poteva far uso, e i suoi fidi scienziati inventarono le camere a gas. Tuttavia il vecchio strumento giacobino indubbiamente gli piaceva, a questo Napoleone austriaco, e dunque lo usò spesso, per gli avversari politici, ad esempio gli eroi della Rosa Bianca di Monaco, Sophie Scholl, poco più di una bambina, che rimarrà nella storia nel…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Rubriche ControPotere