venerdì, Agosto 12, 2022
23.4 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Dal porcellum al porcellinum. suicidio di calderoli?

Da leggere

di PONGO

Mi fanno quasi tenerezza, si sono incontrati e continuano a farlo. Proprio loro, che fino a ieri erano cane e gatto, Tom e Jerry, Topolino e Gambadilegno, ed ora si inventano di andare a braccetto per affrontare le riforme, soprattutto la legge elettorale. Sostituiti dal governo attuale che bene o male sta comunque lavorando, la maggioranza delle ultimeelezioni si incontra con la minoranza e dopo essere andata in castigo da sola dietro la lavagna e aver dimostrato senza dignità di essere solo una parodia di classe politica, si ritrova in bella compagnia, tutti insieme e con le migliori intenzioni per dare agli italiani un metodo più giusto per tornare a votarli.

In assoluto non si può che essere d’ accordo perché questo Porcellum era proprio una maialata e gli stessi Pdl e Pd dicono chiaramente di voler dare più potere ai cittadini che li eleggono. Ma l’intesa non è facile, c’è chi vuole un cambiamento radicale e chi propone variazioni al Porcellum stesso, quindi un Porcellum modificato, diciamo un Porcellum più piccolo ovvero un Porcellinum.

Molti si dicono orientati verso il sistema spagnolo che è molto bipolare da cui prevedono correzioni influenzate dal metodo tedesco con collegi uninominali cioè un solo cadidato per ogni partito. Quindi spagnolo con condimento tedesco che distribuisce il premio di maggioranza decrescente più grande per il partito più votato. Praticamente sistema spagnolo tedeschizzato, forse con ispirazioni finnico-austriache che prevedono un voto uninominale per eleggere un candidato della propria zona e, come in Honduras e Danimarca, un altro voto proporzionale per decidere quanti eletti in ogni partito. In Lettonia e Lussemburgo è un successone!

Se si impegnano i nostri eroi ce la faranno. Ma chi dovremo votare? Loro? Ancora loro? Li avete presenti? Con quell’ espressione impegnata di chi capisce tutto o meglio niente. Ho in mente Maurizio Gasparri e quel che lui mi rappresenta. Lo ricordo quando uscì la Legge Gasparri. Mi son sempre chiesto:”Ma Gasparri legge?” Nel senso che Gasparri sa leggere e scrivere? Quindi con una nuova legge elettorale dovremo tornare a votare loro, che inevitabilmente alla fine si sono autoesclusi essendo la classe politica più incapace, più squallida, misera, inesperta e incompetente e ignorante?

La Lega si mette da parte e Calderoli si esprime chiaramente dicendo che prima di tutto i parlamentari vanno diminuiti. Calderoli, per favore, prenditi alla lettera e suicidati.

 

- Advertisement -

Correlati

2 COMMENTS

  1. Intanto Calderoli ha molta umanità ieri infatti è stato il primo esponente del Pdl a ricordare il giornalista Finvest scomparso, Podestà e Bondi sono arrivati dopo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti