PROTEZIONISMO, GIOCHI POLITICI E INTERESSI PARTICOLARI

di PASCAL SALIN I vantaggi del libero scambio sono talmente evidenti che si è indotti a domandarsi per quali ragioni il protezionismo sia così largamente diffuso. Esso deriva necessariamente da decisioni esplicite degli uomini di Stato ed è dunque sulle loro motivazioni che bisogna interrogarsi: perché essi introducono misure di cui si può dimostrare che sono nocive all’insieme della popolazione? Due ragioni solamente possono spiegare questa situazione: il protezionismo deriva o dal perseguimento di interessi personali di taluni uomini (a spese degli interessi degli altri), o dalla loro ignoranza (o da tutte e due le cose…). L’ignoranza gioca evidentemente il suo ruolo e per convincersene basta riconoscere con quale facilità si ammette l’argomento dell’industria nascente. Ma l’ignoranza, tanto di coloro che decidono come dell’opinione pubblica, gioca forse solo un ruolo secondario. Essa permette essenzialmente di fare ammettere più facilmente alcune decisioni che mirano in realtà a proteggere interessi particolari. È questo fattore che esamineremo. In maniera molto generale si può dire che il protezionismo è…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche ControPotere