RAI E REPUBBLICA, IL NEO-NAZISMO DEI RADICAL-CHIC

di LEONARDO FACCO Apriti cielo! Titolano i neo-comunisti di Repubblica: “Firenze, bandiera neonazista dentro la caserma dei carabinieri. Pinotti, ministra sotto-acculturata: “Fatto vergognoso”! Riporta la Rai nazi-social-nazionalista: «”Firenze, bandiera neonazista in una caserma dei Carabinieri. Trovato il “colpevole”». Ora, non che i carabinieri (militari) mi stiano simpatici, ma tant’è. Ciononostante, mi indigna molto di più l’ignoranza di quella massa acefala di radical-chic della stampa igienica che fa da megafono all’indignazione che non dovrebbe esserci. Infatti, la famigerata bandiera con la croce di ferro e l’aquila prussiana (che si trova un po’ ovunque) è stata la bandiera da guerra dell’esercito imperiale. Come ha scritto il mio amico Enrico Andrian, “il ragionamento secondo il quale tutto quello che riguarda l’ambiente militare tedesco, anche se pre o post Terzo Reich, è automaticamente nazista in quanto tedesco, è un ragionamento razzista e fasci(ocomuni)sta. Inoltre, la “Kriegsfahne del Kaiserliche Kriegsmarine” (quel vessillo insomma) non ha alcuna attinenza con i gruppi e gli ambienti dell’estrema destra. Quando approveranno la legge sulle…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
CONDIVISIONI
Rubriche PensieroLibero