TU COSA VOTI?

di NOVELLO PAPAFAVA Tu cosa voti? Chi mi chiede ciò dovrebbe leggere questo mio commento esaustivo e soporifero. Partiamo dalla domanda: il potere di un governo democratico si fonda sul consenso o no? La risposta è “no” perché non si possono consegnare i propri diritti, né coi contratti né tantomeno coi voti. Ma se i…

CONTRO LA COLDIRETTI PER UN AMBIENTALISMO LIBERALE

di GIORGIO FIDENATO* Sul Messaggero Veneto di  sabato 10 febbraio 2018 (vedi foto) leggo con stupore, misto a rammarico, la presa di posizione della Coldiretti in merito alle accuse lanciata dal naturalista Mario Caldana secondo il quale gli agricoltori starebbero devastando l’ambiente con i loro investimenti nella coltivazione dei vigneti. Spiace constatare che oggi la…

TEMO I COLLABORAZIONISTI, SOPRATTUTTO QUANDO PROMETTONO REGALI

di ENZO TRENTIN Abbiamo parafrasato nel titolo la famosa frase del veggente troiano Laocoonte: «timeo Danaos et dona ferentes», perché è oramai noto che una sudditanza avviene anche attraverso il linguaggio. Per esempio, un anglicismo o inglesismo è una parola o una costruzione della lingua inglese che viene recepita in un’altra lingua. Il fenomeno prende…

di LEONARDO FACCO Tutti i leoni da tastiera ne parlano: “L’Agenzia delle Entrate aggiunge al suo arsenale di strumenti per la lotta all’evasione fiscale uno strumento informatico nuovo, che andrà a esaminare in modo sistematico e generalizzato i risparmi degli italiani detenuti sui conti corrente. Lo hanno battezzato il «Risparmiometro», è un nuovo algoritmo studiato…

di ALESSIO PIANA L’episodio della sparatoria a Macerata apre una riflessione sulle responsabilità delle istituzioni politiche, i limiti dello Stato e un suo possibile superamento verso altre forme di organizzazione della società.  Il gesto dell’uomo che ha sparato agli extracomunitari è e resta assolutamente ingiustificabile. Tuttavia ci si può chiedere se gesti violenti come questi…

QUELL’IDEALE DI AYN RAND RISCOPERTO IN UN ROMANZO INEDITO

di LEONARDO FACCO Per quasi un secolo, l’Ideale di Ayn Rand (nata a San Pietroburgo il 2 febbraio 1905) è rimasto in un cassetto, nonostante l’autrice lo avesse scritto per due volte, la prima in forma di romanzo, la seconda come testo per una piéce teatrale. Eppure, la madre dell’oggettivismo ha preferito non vederlo pubblicato,…

di PAOLO L. BERNARDINI Che un indipendentista, libertario oltretutto, mostri una qualche simpatia per Casapound, può suscitare se non scandalo, quantomeno curiosità. Premettendo che sono un semplice elettore attivo, il 4 marzo, e premettendo pure che sono e rimarrò un indipendentista veneto, ma prima di tutto un libertario (che talora si modera in liberale-classico), non…

PARISI E LA BOLDRINI ESASPERANO IL RAZZISMO ANTI-PADANO

di GIANFRANCESCO RUGGERI Il razzismo anti padano è ancora vivo e vegeto, anzi è più vivo che mai. Parlo di quello stesso razzismo che da decenni ha operato in maniera subdola a danno dei padani, portando la gran parte di noi a credere che parlar in maderlengua sia un crimine, un danno, un simbolo di…

LA DEMOCRAZIA AGGIUNGE PARASSITI ESOGENI A QUELLI ENDOGENI

di RENZO GIORGETTI Il fatto che la democrazia sia un fenomeno non solo innaturale ma anche nocivo lo si desume anche da una semplice considerazione di ordine pratico. Il suo potere si basa sul consenso numerico (la famosa maggioranza) ma questo consenso in una società di massa non è altro che una merce come un’altra,…

di PAOLO L. BERNARDINI Che cosa comporta l’aver sostituito Dio con lo Stato? Di questa sostituzione ho già parlato in queste pagine. Naturalmente, però, si tratta di un argomento che per la sua importanza deve essere ulteriormente sviluppato. Cercherò di farlo ora, e in due interventi successivi. Non certo per esaurire l’argomento, ma per offrire,…

BENE L’INDIPENDENZA, MA VIA DALLO STATO “SOVRANO”

di ENZO TRENTIN Giorgio Burin in un intervento afferma d’essere stato in Germania per ragioni di lavoro, dove ha fortuitamente ascoltato un dibattito radiofonico sul tema: Public Readiness and Emergency Preparedness Act, (PREPA), ovvero su coloro che hanno paura delle catastrofi e si fanno scorte di viveri in casa. E così riassume: Il ragionamento di…

di GIUSEPPE ISIDORO VIO L’homo sapiens è una specie, ossia un insieme d’individui interfecondi i quali, per quanto possano essere geneticamente diversi, accoppiandosi sono ancora in grado di generare individui a loro volta fertili. In genetica, una popolazione, come quella degli indios dell’Amazzonia, è invece un gruppo d’individui appartenenti alla stessa specie (quella umana nel…

IL MINISTRO NEL PALLONE

di MATTEO CORSINI Dario Franceschini, Ministro dei Beni e della attività culturali, ha fatto questa affermazione in merito a Matteo Renzi: “Nelle squadre c’è un capitano e ci sono i giocatori e se i calciatori si passano la palla, la squadra vince. C’è chi deve giocare in difesa, chi in attacco, chi fa il capitano…”.…

di PAOLO L. BERNARDINI La questione del salto generazionale si fa davvero spinosa nel momento in cui la generazione che giunge a maturità si trova a vivere (come è il caso dell’Italia e di parte dell’Europa, in questo momento) in condizioni socio-economiche e conseguentemente culturali inferiori, nettamente inferiori, rispetto alla generazione precedente, o addirittura alle…

di GIOVANNI BIRINDELLI “Assunzioni obbligatorie di disabili. Dal primo gennaio 2018 è in vigore la nuova normativa, che prevede che le aziende che hanno almeno 15 dipendenti devono assumere un disabile”. Con buona probabilità, chi ha prodotto questa “normativa” non ritiene di essere un disabile mentale. E con ancora maggiore probabilità, ritiene che questa “normativa”…

MISES, L’ECONOMISTA INESISTENTE PER IL SOLE 24 ORE

di MATTEO CORSINI Ogni mercoledì la corrispondenza con i lettori del Sole 24 Ore è curata da Fabrizio Galimberti. Qualche tempo fa, commentando un suo articolo sull’assegnazione del premio Nobel per l’economia a Richard Thaler, scrive un lettore: “Mi sembra che l’economia stia in un certo qual modo venendo alle stesse conclusioni di Ludwig Von…

di GIANFRANCESCO RUGGERI Sul finire del 2017 l’Unesco ha sentenziato che la pizza napoletana è patrimonio dell’umanità, è arte: ne consegue che ogni singolo pizzaiolo, anzi “pizzaiuolo” napoletano è un artista. Öh la pepina! Si potrebbe far della facile ironia, si potrebbe ribattere che la polenta è una tale meraviglia da non aver neppure bisogno…

di MARCIA KRISTOFF-KURAPOVNA   C’è una repulsione intellettuale ed emotiva particolare che viene leggendo del ciclo infinito di problemi economici e politici in Italia – che abbiano a che fare con il quasi collasso della banca più antica del mondo o con l’effettiva paralisi dell’industria italiana a livello nazionale. Nonostante questo stato quasi permanente di…

di MURRAY N. ROTHBARD Il generale de Gaulle venne insultato, deriso e fischiato da tutta la stampa americana per essersi alzato in Québec gridando «Vive le Québec Libre» (Viva un Québec libero!). Gli americani sembrano  incapaci di comprendere il principio di secessione o il desiderio di una minoranza oppressa di separarsi e di liberarsi dalla…

di REDAZIONE A tutti voi sostenitori del Miglioverde, che ci permettete di continuare a pubblicare i nostri MIGLIORI AUGURI DI BUON ANNO, MITTLEUROPA AUGURI…

di PAOLO L. BERNARDINI Come si dice, proverbialmente, la speranza è l’ultima a morire. Tristemente, allora, dobbiamo pensare che la fede e la carità, le altre due virtù teologali, alla dipartita della speranza loro sorella giovinetta, già stazionino negli Elisi. Eppure, a pensarci bene, non possono che spegnersi tutte e tre nello stesso istante. L’anno…

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi