di MARIETTO CERNEAZ In Italia (e Veneto, Lombardia e Friuli, dopo la naturale conversione salviniana sono più italiane che mai) il motto è sempre quello, dai tempi del Risorgimento: fingere di cambiare tutto per non cambiare niente. La Lega italiana è maestra in questa tattica, sin dai tempi in cui aveva appiccicato Nord al suo…

DA LAOZI A QIAN, IL PENSIERO ANARCHICO INDIVIDUALISTA NACQUE IN CINA

di MURRAY N. ROTHBARD Vale la pena menzionare le scuole di filosofia politica nell’antica Cina. Sebbene notevole per certe sue intuizioni, l’antico pensiero cinese non ebbe praticamente effetto fuori dall’isolato Impero cinese nei secoli successivi, sicché le tratteremo solo brevemente. Le tre scuole principali di pensiero politico furono quella Legalista, quella Taoista, e quella Confuciana,…

QUESTA NON È L’AMERICA

di LEONARDO FACCO Un tempo ero moderato: sostenevo solamente che le “tasse sono un furto” e che evaderle fosse nulla più che legittima difesa. Oggi, son diventato radicale e penso che i politici italiani vadano linciati, non è ragionevole perdere tempo con loro in disquisizioni riformiste, che ci hanno portato nell’inferno in cui siamo. Di…

di ALESSIO PIANA Immaginiamo che io un giorno entrassi in classe e dicessi ai miei studenti: oltre a dover fare tutti i compiti normalmente assegnati, da oggi quelli più bravi sono obbligati fare anche i compiti di quelli che vanno male, cioè devono farli al posto loro, e nei lavori di gruppo assegnati a casa…

SOSTENERE I DIRITTI NATURALI PER DEMOLIRE I DIRITTI ASSOLUTISTI

di SERGIO RICOSSA Per leggere il libro dell’universo, Bacone contava principalmente sui sensi, Cartesio principalmente sul pensiero: in entrambi i casi era la Natura stessa che, benigna, consentiva a ogni uomo volenteroso di illuminarsi, pervenire alla verità, fare il bene ed esser libero(1). Popper osserva: «Può ben darsi che l’epistemologia ottimistica di Bacone e di…

di GIANFRANCESCO RUGGERI Tra i vari danni che il leghismo ha arrecato al movimento padanista vi è anche quello di aver ingenerato nell’opinione pubblica la convinzione che l’indipendentismo padano sia di destra. Inizialmente Bossi aveva opportunamente schierato la Lega Nord al di fuori degli schieramenti politici italiani, senza tanti giri di parole aveva sintetizzato la…

WELFARE E MENÙ A PREZZO FISSO

di LEONARDO FACCO Rileggevo alcuni brani di Gerard Radnitzky e mi ha molto colpito questo: “I servizi di welfare forniti spontaneamente dalla società civile furono gradualmente soppiantati dallo Stato. Quindi, [citando Seldon] i costi del welfare state devono essere commisurati al valore dei servizi di pubblica utilità che sarebbero potuti emergere nel mercato, e che…

L’ISTRUZIONE COERCITIVA TRASFORMA I BAMBINI IN SERVI

di JOHN TAYLOR GATTO Una volta che avete capito la logica dietro l’istruzione moderna, i suoi trucchi e le sue trappole sono piuttosto facili da evitare. La scuola addestra i bambini ad essere impiegati e consumatori; insegnategli ad essere leader e avventurieri. La scuola addestra i bambini ad obbedire riflessivamente; insegnate ai vostri figli a…

di HANS HERMANN HOPPE Fino agli anni ’50, la maggior parte degli economisti condivideva l’opinione riguardo alla natura dell’economia espressa da Lionel Robbins, nella suo famoso Natura ed Importanza della Scienza Economica (1932). Robbins, che era stato al tempo influenzato pesantemente da Mises, presentò l’economia come una certa specie di logica applicata (Mises la chiamerebbe…

di LEONARDO FACCO Il dibattito in corso sulla manipolazione dei dati personali da parte di Facebook è stucchevole. L’amico Luca Lixi ha giustamente scritto: Tutti scandalizzati per la scoperta che i loro dati vengono ceduti a qualcuno capace di influenzare scelte, abitudini, letture, amicizie, opinioni. (Tranquilli, anche se pensate di non essere influenzabili, lo siete).…

di LEONARDO FACCO Il fanatico partitico, in genere elettore, è un personaggio patetico. A fronte di una grande fregatura figlia delle promesse elettorali ricevute (come accaduto negli ultimi 25 anni e, ancor di più, nell’ultima campagna elettorale) insiste col dire: “Però se non fosse per lui non mi sarei svegliato”. E’ un po’ come se…

di REDAZIONE Cos’è l’anarco-capitalismo? La dottrina secondo cui una società capitalista senza Stato è economicamente efficace e moralmente desiderabile. Si presenta come il limite e l’unione di due teorie: la libertà dell’anarchismo si estende all’economia; la libertà capitalista dilaga nel sociale permeando di sé le condizioni di base della vita in società. Per l’anarco-capitalismo, l’anarchia…

PADOVA 1940, ALLA RISCOPERTA DI GINO PUGNETTI

di PAOLO L. BERNARDINI Giova, ogni tanto, in tempi bui, in tempi di crisi forse irreversibile, tornare alla letteratura. Quella con la L maiuscola, non quella divenuta mezzo di propaganda di un regime moribondo, letture e lettere morte per un sistema politico (e letterario) da tempo defunto eppure, in forma di angoscioso fantasma, di spettro…

di LEONARDO FACCO Tra i tanti spunti che si possono pescare tra gli amici di Facebook, oggi mi ha particolarmente colpito questo inciso, di Friedrich August von Hayek, pubblicato dall’amico Stefano Bosi: “[…] il socialismo cominciò a fare di più uso della promessa di una «nuova libertà». L’avvento del socialismo doveva costituire il salto dal…

di ASTERIO TUBALDI* Analisi spietata di Leonardo Facco sulla situazione politica ed economica dell’Italia. “Non vedo alternative, dice nell’intervista rilasciata a Radio Erre, che tassare chi produce per far fronte al reddito di cittadinanza e mantenere integra questa burocrazia”. Facco non è pessimista, traccia una realtà tragica ma realista. Il paese si avvia, secondo lui,…

di SERGIO RICOSSA È chiaro insomma che il perfettismo tendenzialmente riduce la morale a politica, l’imperfettismo riduce la politica a morale. All’opposto di Marx e Keynes troviamo Einaudi o meglio ancora Nozick, «la cui ambizione è di eliminare completamente nel suo stato utopico [lo stato minimo] il momento della politica» (N. Matteucci, La politica non…

di LEONARDO FACCO Continuo a leggere, un po’ ovunque, che dopo il voto del 4 marzo “l’Italia sarebbe tagliata in due”, dove al Nord c’è il dominio del centrodestra (a trazione Lega Italia Unita) e al Sud c’è quello del Movimento 5 stelle, che in Sicilia ha addirittura fatto cappotto (chi dice a Grillo che…

UN LIBERALE DEVE RESISTERE AL POTERE STATALE

di ALESSANDRO MARCHI L’idea principale che sta alla base dello sdegno contro chi, in un modo o nell’altro, non dimostra rispetto per lo stato è il principio che esso sia un ente superiore e che sia giusto che l’individuo ne sia un’appendice. Che il bene comune e la collettività vengano prima degli appetiti individuali, che…

di LEONARDO FACCO “La salute è un diritto per tutti – Anche per i nostri amici a quattro zampe”. Questo è il titolo dato ad un evento organizzato a Milano dal Movimento animalista, per domani martedì 27 febbraio. Interverranno Michela Vittoria Brambilla, presidente del Movimento animalista, Carla Bernasconi, vicepresidente di Fnovi (Federazione nazionale ordini veterinari…

di GIANFRANCESCO RUGGERI La campagna elettorale, come al solito in i-taglia, diventa un vero e proprio mercato delle vacche, tutti che promettono meraviglie, con programmi elettorali pieni i offerte, sconti e regali da sembrar i volantini dei supermercati. Chi pensa al solito Berlusconi non sbaglia, ma la sinistra non è da meno, sotto le elezioni…

TU COSA VOTI?

di NOVELLO PAPAFAVA Tu cosa voti? Chi mi chiede ciò dovrebbe leggere questo mio commento esaustivo e soporifero. Partiamo dalla domanda: il potere di un governo democratico si fonda sul consenso o no? La risposta è “no” perché non si possono consegnare i propri diritti, né coi contratti né tantomeno coi voti. Ma se i…

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi