SABAUDIA (1033-1946): UNA STORIA DI (NON) ITALIA ALTERNATIVA (E VERA)

di PAOLO L. BERNARDINI Rileggendo a distanza di anni il magnifico libro di Norman Davies, “Vanished Kingdoms. The Rise and Fall of States and Nations”, del 2011, ritengo estremamente utile e vera la sua ricostruzione della storia italiana, dal 1033 al 1946, come storia non d’Italia, ma storia di uno stato dinastico che nasce nel 1033 con un Umberto (Biancamano) e termina col “re di Maggio” Umberto II il 2 giugno del 1946. Beninteso, la storia d’Italia (come espressione geografica) prima del 1861 è storia di realtà ben più fulgide di quella della dinastia di conti, poi duca, poi principi (di Carignano) poi re (di Sardegna) e poi d’Italia. La Serenissima, ad esempio. Ma se cominciamo a concepire la storia d’Italia soprattutto dal 1861 al 1946 non come inizio di qualcosa, ma come fine di uno stato dinastico, ebbene, si tratta di un esercizio mentale e di una prospettiva nuova che ci può far vedere le cose (anche quelle di oggi), sotto una luce totalmente…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche ControPotere