VENEZUELA, IL PAESE PIÙ MISERABILE DEL MONDO DA BEN 4 ANNI

di MARIETTO CERNEAZ

Il tumulto venezuelano è conseguenza della vertiginosa iperinflazione. I cittadini fanno fatica a comprare prodotti di base come cibo, articoli da toeletta e farmaci. L’indice “Cafe Con Leche” è stato creato appositamente per monitorare i tassi di inflazione in rapida evoluzione in Venezuela.

Non solo il Venezuela ha ottenuto il punteggio più alto nell’indice “Misery”, ma il suo punteggio ha anche registrato un drammatico aumento nell’ultimo anno con l’accelerazione della crisi. Il grafico qua sotto utilizza i dati di Steve Hanke del Cato Institute e mostra le classifiche dell’indice Misery del 2019, in 95 paesi che riportano costantemente questi dati.

Per calcolare il punteggio dell’indice di miseria, viene utilizzata una formula semplice: la crescita del PIL pro capite viene sottratta alla soma fra tasso di disoccupazione, inflazione e prestiti bancari. Gli elementi monitorati sono inflazione, prestiti bancari, Pil procapite e tasso di disoccupazione.

Print Friendly, PDF & Email
Rubriche Denari