SCOZIA INDIPENDENTE? YOUGOV: IL 57% DEGLI SCOZZESI DIREBBE NO, MA…

di MARIETTO CERNEAZ Il giorno in cui la Regina Elisabetta ha dato il suo imprimatur sulla Brexit, tutta la stampa italiana s’è accorta che la Scozia vorrebbe tornare a fare un referendum per ottenere l’indipendenza e restare nell’UE. A differenza che in Inghilterra e Galles, e come in Irlanda del Nord, in Scozia nel referendum del 23 giugno scorso era prevalso il no alla brexit: il 62% contro il 38%. In vero, sono mesi che la Sturgeon rilancia l’idea di una seconda consultazione, da giugno dello scorso anno, nel silenzio dell’opinione pubblica italiana. Tecnicamente, il Regno Unito e la Scozia dovrebbero firmare un secondo accordo come quello che nel 2012 ha permesso il referendum sull’indipendenza del 2014, ma Theresa May ha già detto no. Peraltro, Ruth Davis, leader dei conservatori scozzesi, ha definito la Sturgeon “colpevole di opportunismo politico”, sottolineando che con la sua proposta “ha dimostrato di non essere più il primo ministro di tutti gli scozzesi”. Comunque sia, in merito, cominciano ad uscire anche dei sondaggi sull’argomento,…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Rubriche FuoriDalMondo