martedì, Dicembre 6, 2022
7.2 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Scozia, indipendenza ok per il 62%. ma johnson dice no a referendum

Da leggere

di REDAZIONE

Gli scozzesi hanno il diritto di esprimersi in un nuovo referendum sull’indipendenza. E’ quanto ha chiesto la first minister della Scozia, Nicola Sturgeon, nel suo intervento di apertura al congresso dello Scottish National Party, rilanciando un tema che sicuramente dominerà le prossime elezioni che si terranno a maggio per il rinnovo del Parlamento scozzese.

“Gli scozzesi hanno il diritto di scegliere il proprio futuro”, ha affermato la Sturgeon, sostenendo che “l’indipnendenza è alla nostra portata e se mostreremo unità di intenti, umiltà e duro lavoro, non sono mai stata così certa che la otterremo”.

Il premier britannico Boris Johnson ha già chiuso la strada all’ipotesi di una nuova consultazione, ritenendo definitiva quella svoltasi sei anni fa e vinta dai fautori della permanenza della Scozia nel Regno Unito. Ma se il referendum del 2014 vide una prevalenza del 55% dell’opzione contraria all’indipendenza, i recenti sondaggi indicano che il 62% degli scozzesi sarebbe ora favorevole al distacco da Londra.

Rispondendo alle domande dei giornalisti, la Sturgeon ha quindi riferito che al momento non è stata ancora predeterminata una data precisa per lo svolgimento di un secondo referendum per l’indipedenza della Scozia, ma ha indicato che orientativamente esso potrebbe tenersi nella prima parte del prossimo mandato del Parlamento scozzese, che avrà inizio nel 2021.

- Advertisement -

Correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti