sabato, Ottobre 1, 2022
20.6 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Se il Covid fosse la peste, usciremmo di casa scavalcando i morti, non scansando gli imbecilli

Da leggere

di GIUSEPPE SCARANO

Tornate indietro a 2 anni fa. Vi ricordate quando ogni anno facevate il siero anti influenzale? O ancora ancora più indietro. Quello per la pertosse, la difterite, il tetano, il vaiolo, il morbillo, la rosolia, la parotite, l’epatite, la meningite, la tubercosi? Bene fermi li. Avete mai visto un siero che prevede una maschera e si deve mantenere il distaziamento sociale? Anche quando si è completamente immunizzati?

Avete mai sentito parlare di un siero che fa contrarre o diffondere l’elemento virale anche dopo essere stati immunizzati? Prima di questo, avete mai sentito di premi, sconti, o incentivi per fare il citato siero? Avete mai visto prima di oggi discriminazioni per chi non li avesse fatti? Avete mai visto un siero monodose che devi fare x 2 dosi? (Per il momento.)

Avete mai visto un siero che fa rompere i rapporti tra familiari, colleghi e amici? Avete mai visti un siero che minaccia il vostro sostentamento? Il lavoro e la scuola? Se non facevate il siero, qualcuno ha mai cercato di farvi sentire una cattiva persona? Avete mai visto un sindaco, per di più di destra, vietare le manifestazioni perché la gente non porta la maschera. (no green pass sindaco di trieste: “si manifesti con la maschera”.) mentre lui fa assembramenti senza maschera? Avete mai visto 4 topi con la maschera no vax che riescono a riempire contemporaneamente piazze, porti, e terapie intensive?

Avete mai visto un siero che permettesse a un bambino di 12 anni di sostituire il consenso dei suoi genitori? E avete mai visto un siero del quale si parlasse 24h al giorno x 620 giorni consecutivi? Dopo tutti quelli che ho elencato all’inizio avete mai visto un siero come questo che discrimina, divide e giudica una soceta’ come quella di oggi?

Forse vi è sfuggito che mentre vi fanno litigare l’uno con l’altro, l’elettricità è aumentata del 40% il gas del 30% la benzina deL 26% e il metano è raddoppiato. Non trovate strano che un siero faccia tutte queste cose e pure sembra che non faccia proprio quello per il quale dicono sia stato progettato, e senza vergona ora richiede anche una 4 dose, anche se già con la prima e la seconda dovevate essere scheramati più di superman?

È normale che vi fidiate di qualcosa che “funzionicchia”? Allora ditemi, esiste un altro prodotto al mondo che se non funziona bene, invece di prendersela con chi lo produce ci si arrabbia con chi non lo ha voluto fare? Cioè praticamente è la prima volta nella storia che l’inefficacia di un farmaco è colpa di chi non lo ha preso. E vi sembra normale che a chi non lavora diano il reddito di cittadinanza per stare a casa, mentre nello stesso tempo chi lavora e si fa il culo deve pagarsi i tamponi per poter lavorare?

Non trovate strano che abbiano buttati via milioni di euro per riempire le scuole con 430 mila inutili banchi a rotelle, e oggi a chi chiede i tamponi gratuiti urlano che è immorale, uno spreco di denaro pubblico? Le stesse scuole dove a ottobre siete andati a votare senza green pass, e dove fino al giorni prima, non potevate nemmeno entrare senza.

Cioè vi chiedo solo se vi sembra normale. Guardiamoci nelle palle degli occhi, non fingete di non aver visto anche solo negli ultimi 3/4 mesi ovunque manifestazioni a milioni, assembramenti a migliaia, mancate distanze e mascherine portate sotto il mento. Davvero credete che le eventuali chiusure siano colpa delle persone negative che si sottopongono a tamponi ogni 2 giorni? Se il covid-19 fosse letale, a quest’ora usciremmo di casa scavalcando i morti, e non scansando gli imbecilli. Buona fortuna quasi popolo quasi italiano!

- Advertisement -

Correlati

12 COMMENTS

  1. Oddio!!! Siccome non ho argomentazioni valide aggiungo l’ennesima sciocchezza.

    Se questo è il livello dei lettori di questo sito, meglio allontanarsi-
    Troppa gente da”scansare”, non vorrei che alla fine qualcuno “scansasse” anche me.

    • Il livello dei lettori di questo sito è di quelli che non hanno mandato il cervello al’ammasso vaccinale e narrativo. Qui ci sono studi e testimoniaze che demoliscono ogni puttanata che da due anni raccontate. Criminali ideologici e ignoranti come lei qui non sono graditi.

      • Ci credo!!! Si sa mai che si rompa l’auto referenzialità circolare ( il sito A, che rimanda al sito B, che rimanda al sito C, che rimanda al sito A).

          • Ci vuole un bel coraggio a parlare di autoreferenzialità circolare quando si difendono gli autoreferenziali produttori di sieri che sarebbero sicuri solo perché lo dicono loro; o meglio: i loro finanziati. Gli stessi “scientifici” pronti a sostenere che il vaccino protegge chi se lo inocula solo se lo assumono anche gli altri. E’ la prima volta nella storia umana, ma ormai i subumani prevalgono nell’informazione ufficiale.

  2. Caro Scarano uno scocchezzaio del genere scritto così bene è difficile trovarlo.
    Paragonare malattie come quelle citate col covid è fuori luogo, non hanno lo stesso modo di contagio, né la stessa virulenza. Inoltre molte sono state debellate, e alcune sparite, proprio grazie ai vaccini. Il covid si trasmette via aria, quindi la mascherina serve, anche perché un vaccino non crea una barriera protettiva intorno alla persona e il virus in gola entra lo stesso e si moltiplica prima che il vaccino entri in azione. Ma il vaccino riduce notevolmente rianimazioni e morti, come si vede dai dati. Quindi intendiamoci quando parliamo di immunizzazione.

    Quello che fa rompere i rapporti è il virus non il vaccino, che invece ha permesso il ristabilirsi dei rapporti. E grazie ai vaccinati vengono pure permesse le manifestazioni dei no-vax e affini, mentre un anno fa eravamo ancora barricati in casa, con bar, ristoranti, musei cinema, teatri, piscine, palestre, impianti sciistici e luogi di villeggiatura chiusi e danni pesanti per tutti.

    Certo che chi non si vaccina viene giudicato male, come uno che non fa la propria parte per far funzionare la società e rischia di riportarci alla situazione di un anno fa.

    I sindaci di destra o sinistra, gli aumenti di gas e luce,i banchi con le rotelle, eccetera suonano come fumo negli occhi per portare acqua al proprio mulino, ma non centrano il problema.

    Il vaccino certo non funziona perfettamente, non esiste un vaccino che lo faccia, ma prega di non ammalarti altrimenti quel vaccino che “funzionicchia” potresti trovarti a implorarlo, come succede nelle terapie intensive per i non vaccinati. E’ quello che abbiamo dopo un anno di sperimentazione, ringrazia che c’è. Sark e Sabin per trovare il loro vaccino antipolio hanno impiegato decenni.

    Il covid è letale, io ho perso 3 amici, il peggiore dei quali aveva il diabete (mio padre aveva il diabete ed è morto a 83 anni tanto per intenderci). E si credo che le eventuali chiusure siano in buona parte colpa dei non vaccinati, come rischia di fare l’Alto Adige, che rischia ancora la stagione invernale a causa dei contagi, mentre in Trentino non corrono lo stesso rischio, chissà perché??

    Penso che contestare l’efficacia del vaccino sia comunque frutto di un’ideologia, che se riconosciuta per tale le avrebbe permesso di ridurre notevolmente la spatafiata di imbecillità che ha scritto con una sola frase: chemmenefregamme.

    • Lei ha perso persone causa Covid? Le hanno ammazzate, bastava curarli!!! Inoltre, come ogni anno, persone con gravi patologie moriranno causa influenza, covid o meno che sia il suo nome

      • Dal momento che qualcuno utilizza il termine “sciocchezzaio”, potrebbe essere forse utile puntualizzare quanto segue:
        1) Tutte le malattie non hanno lo stesso modo di contagiare.
        2) In tutte cambia il grado do virulenza.
        3) Se questa sembra più forte perché attacca i polmoni invece dei bronchi, occorre ricordare che nel 2014 e nel 2017 successe altrettanto con un numero di vittime maggiore del 2020.
        4) Forse alcune patologie sono sparite con i vaccini, non è da escludere anche se non tutti concordano, ma le influenze stagionali non sono mai sparite con i vaccini. Né spariranno, come per i raffreddori.
        5) La Sars – Covid 19 si trasmette per via aerea come tutte le patologie virali. Dovremmo forse girare quasi sempre mascherati? Le nanoparticelle se ne infischiano delle nostre carnascialesche maschere.
        6) Che il vaccino riduca decessi e rianimazioni è la vera bufala circolante. Sono proprio i dati delle zone più vaccinate, per esempio Islanda e Israele, a dimostrare il contrario.
        7) I virus non hanno mai rotto rapporti, sono state le decisioni politiche a romperli.
        8) Il vaccino non ha ristabilito i rapporti ma solo allargato il solco tra favorevoli e contrari. E’ come dire che la lupara riallaccia i rapporti perché vengono minacciati gli indesiderati e gli altri non hanno fastidi da questi ultimi.
        9) Le attività hanno ripreso grazie ai vaccinati? Certo, è semplice minacciare qualcuno dicendogli “o ti vaccini o non riapri”.
        10) Le manifestazioni dei contrari sono possibili fino a un certo punto, viste le reazioni anche brutali di chi detiene il potere.
        11) Nessuno è obbligato a svolgere la propria parte per un peraltro astratto funzionamento della società.
        12) Nessuno può essere obbligato a trattamenti personali in nome di un inesistente interesse collettivo. Questo esiste solo se è somma degli interessi individuali. Norimberga e Oviedo insegnano.
        13) Ognuno giudichi male o bene chi vuole. Chi è contrario al siero ha lo stesso diritto di giudicar male chi si sottopone alle inoculazioni in quanto provoca l’aumento delle varianti.
        14) L’altra bufala che circola dove ci sarebbero non vaccinati in terapia intensiva che implorano l’inoculazione è ridicola: chi si trova lì non è in grado di chiedere alcunché. Ed è anche roba vecchia importata da oltre oceano.
        15) Si ammette involontariamente che la sperimentazione sia stata breve. Non un anno, la prima inoculazione è avvenuta dopo meno di diciassette settimane sperimentali. In più di diciassette anni non si era trovato un rimedio contro la Sars e ora i venditori di elisir per allocchi avrebbero compiuto il miracolo?
        16) Si scrive che per gli altri vaccini ci sono voluti decenni. Appunto, questa strana velocità dovrebbe essere quanto meno sospetta. Inoltre la sperimentazione termina nel 2023, quindi non siamo ancora alla fine degli esperimenti. Altro ricatto: o sei cavia umana o sei colpevole delle restrizioni!
        17) Le persone che potevano essere salvate non sono decedute per il virus cinese ma per le tachipirine con vigili attese. Cioè a causa degli antipiretici che hanno impedito l’azione sfiammante della febbre e a causa della non assunzione di antinfiammatori. I medici che hanno salvato vite sono stati oggetto di persecuzione da parte dei fascistissimi ordini professionali.
        18) Gli amministratori locali si sono comportati in modo insensato come i loro omologhi nazionali. Rilevarlo, come rilevare gli aumenti tariffari, c’entra e come il problema.
        19) La letalità della Covid 19 è inferiore a tutte le patologie a carattere respiratorio. Non riconoscerlo significa che il pretendere che si vedano le cose in base ai dati è pura ipocrisia. O completa inconsapevolezza.
        20) Addossare ai non vaccinati la colpa delle chiusure significa incolpare gli ebrei dei problemi tedeschi negli scorsi anni trenta. Significa ricattarli: o la pensate come noi e agite come noi o si chiude. Un po’ di vergogna in merito non guasterebbe.
        21) Se chiudono dove ci sono meno vaccinati e tengono aperto dove ci sono più vaccinati, ciò sta a dimostrare la falsità del potere. Indipendentemente dal numero dei malati, con cifre spesso inaffidabili, si vuole vendere il maggior numero possibile di fiale. Non certo proteggere la salute delle persone. Se poi dove ci si vaccina di più ci saranno nuove varianti, cosa importa? Si truccano un po’ i dati e il gioco è compiuto.
        22) Se il trucco di cui sopra non dovesse riuscire, c’è sempre il ricorso alla quarta dose. Ulteriore variante? Quinta dose con possibile crescendo infinito. I vaccini del passato necessitavano quasi tutti di una sola dose. Due o tre di loro avevano al massimo un richiamo dopo decenni e solo se la prima dose era stata assunta nell’infanzia. Anche qui, se non si vuole vedere la frode il problema non è di chi si informa accuratamente per poi ragionare e riflettere in modo razionale ma di chi abbocca con notevole facilità e disinvoltura. In fondo abbocca talmente bene da dimenticare che dobbiamo firmare l’assunzione di responsabilità per l’inoculazione. Così come dimentica lo scudo penale per gli inoculatori. Anche questo non genera legittimi e logici sospetti?
        23) Di un vaccino, così come di qualsiasi farmaco, si può contestare l’efficacia con argomenti logici e scientifici. Il vero ideologismo è quello di chi vorrebbe illudere la gente di risolvere il problema propagandando il proprio prodotto come miracoloso. Un’ideologia da millantatori.
        24) Essere contro qualcosa non significa essere indifferenti al problema ma pensare che il problema stesso debba essere risolto diversamente da chi gestisce il potere.
        25) Di ideologico ci potrebbe essere il valore che viene dato alla libertà. Ma è comprensibile che questa parola sia giudicata nefasta da chi con la tipica intolleranza verso chi la pensa in modo diverso, riesce a scrivere sciocchezze statistiche accusando gli altri di produrre uno sciocchezzaio.

        • Sto perdendo troppo tempo dietro questo sito, cercherò d itagliare corto. Anche tu Alessandro scrivi bene.

          Punti 1 e 2, sono d’accordo, l’ho scritto anch’io, quindi sarai d’accordo con me che l’incipit di Scarano di paragonare il Covid con altri virus è fuori luogo.
          3) Strano che non mi sia accorto di tutti questi morti nel 14 e 17 come mi è successo nel 20 e nel 21 per questi miei amici, ammazzati, come dice Leonardo; il più vecchio dei quali aveva 58 anni.
          4) su questo posso essere d’accordo, penso che i cinesi ci abbiano tirato una bella patata da cui non mi è chiaro come ne usciremo definitivamente.
          5) Strano anche questo, da quando uso la mascherina l’unico raffreddore che ho preso in due anni, invece dei 3 stagionali, l’ho preso da mio figlio. Lo dirò al mio amico rianimatore che la sua mascherina non serve a niente.
          6) Forse qua https://lab.gedidigital.it/gedi-visual/2021/report-vaccini-anti-covid-aggiornamento-vaccinazioni-italia/ dicono solo falsità, ma se non mi dai altri dati continuerò a crederci.
          7) Certo che il virus non ha potere decisionale, che ragionamento! Ma voglio vederti contimuare a mantenere stretti rapporti con uno che ha il batterio della peste. Le decisioni politiche vengono di conseguenza.
          8) Allora sarà stata la lobby dell’esercito della salvezza a chiudere luoghi di riunione come bar, ristoranti, discoteche eccetera.
          9) Non ti illudere, molti si sono vaccinati perché volevano responsabilmente farlo, non perché costretti.
          10) Strano che l’anno scorso di questi tempi non ci fossero molti manifestanti in giro.
          11) Dichiarazione esplicita di egoismo e menefreghismo.
          12) Il comune individuale interesse ad andare a lavoro o in vacanza o al cinema puòessere chiamato interesse collettivo?? Boh? ma il punto è che il virus compromette questi interessi. Valo a dire all’Austria che sono dei cattivoni a stabilire l’obbligo veccinale.
          13) Variante Delta arrivata prima dei vaccini. Variante Omicron arrivata dall’Africa, qualcosa dovrebbe suggerire.
          14) In terapia intensiva non sei per forza intubato, ci sono altri metodi che ti permettono di parlare. Comunque prova a chiedere a Lorenzo Damiano, adesso è uscito dalla intensiva e può parlare.
          15) e 16) Da Sabin ad oggi sono passati 70 anni, la medicina ha fatto progressi se non te ne sei accorto. Per un vaccino che non è certo miraoloso, ma aiuta molto.
          17) Allora sei un dottore!! E avevi pure la soluzione, non fare niente, o perlomeno non dare antipiretici. Lo dirò alla mia amica cardiologa, scaraventata in un reparto Covid che ne ha ammazzati più lei di Bertoldo.
          18) Che si possa approfittare di una situazione per far passare iniquità o fare grossolani errori non lo metto in dubbio. Ma se il Covid è un problema rimane un problema.
          19) Influenza 2019, superati gli 8 milioni di casi: quasi 200 morti. Scusami, ma mi sembrano altri numeri. Ma forse tu hai quelli veri-
          20) Io mi vergognerei di più per l’esplicita ammissione del punto 11. Vai a dire ai tedeschi anche che non devono chiudere ed imporre obblighi vaccinali.
          21) Tesi precostituita. Variante Delta arrivata prima dei vaccini. Variante Omicron arrivata dall’Africa.
          22) Visto che non abbiamo il vaccino perfetto continuerò a farmi i richiami per permettere a te di protestare e farti gli affari tuoi. La liberatoria per i vaccinatori l’avrei data io, visto i tempi che corrono mi sembra il minimo.
          23) Tesi per assurdo. Non ho mai sentito nessuno parlare di vaccino miracoloso, per conto mio non so come ne usciremo, anche grazie alla resistenza ideologica di persone come te.
          24) Scusami, ma leggendo la risposta assurda di Leonardo e anche le tue il dubbio di un’indifferenza è lecito. Dichiarare un interesse dicendo di avere altre soluzioni senza darle mi sembra millanteria.
          25) Caro Alessandro questa è la peggiore. Forse dovresti farti venie il sospetto cha abbiamo due concezioni della libertà diversa. La tu suona come mi faccio i cazzi miei e nessuno deve rompere,la mia è questa: crco il bene e uso della mia volontà per perseguirlo. E che questa mancanza di sospetto sia quello che ti fa sembrre nefasta e intollerante il mio argomentare. Guarda che ha iniziato Scarano ad essere intollerante e a dare dell’imbecille a chi non la pensa come lui.

          Di a Leonardo che i miei due neuroni saranno distanti, ma per lo meno non hanno fatto un incidente mortale come i suoi

          Buonanotte

          • Se si risponde con quanto già detto prima senza confutazioni non si finisce più. Torniamo a numerare:
            1 e 2) La risposta era sul considerare fuori luogo il paragone. E’ invece proprio perché TUTTE le patologie sono differenti a essere d’obbligo il paragone. Altrimenti i paragoni non esisterebbero, sono delle similitudini non delle equivalenze.
            3) Non so rispondere sulle motivazioni delle stranezze altrui. Questo quotidiano cita i dati ISTAT, non le cifre dei terrapiattisti.
            4) Anche prima delle patate cinesi, le influenze stagionali esistevano comunque.
            5) Se dobbiamo mascherarci per non prendere il raffreddore, tanto vale non vivere più. Il rianimatore deve indossare la maschera per impedire sgocciolamenti sul paziente, non per evitare di contrarre la Covid 19.
            6) Gli altri dati li abbiamo già forniti. Il problema è che non li si vuole considerare. Abbiamo già parlato di Islanda e Israele da un lato, come di Svezia e Gran Bretagna dall’altro. Se si continua a fingere che la realtà sia un’altra, c’è poco da fare.
            7) Nessuno obbliga qualcuno a convivere con me; né io pretendo che qualcuno sia costretto a convivere con me. Quando sarà accertato che ho il batterio della peste si prenderanno eventuali decisioni politiche, ammesso che possano essere lecite. Non mi si può impedire la circolazione o il lavoro per una presunta e lontanissima possibilità che io venga colpito un giorno dalla peste. E poi è proprio qui che si equivoca: le cifre dimostrano che questa non è la peste. Nessuna decisione politica deve avvenire obbligatoriamente di conseguenza, soprattutto se il decisore non ha alcuna autorità reale in quanto non ha sottoscritto con me alcun contratto.
            8) Fingere che non esistano i gruppi di pressione non è un esercizio di ampiezza critica. Banche, governi e gruppi farmaceutici sono l’esatto contrario dell’Esercito della Salvezza che per chi non ne sia a conoscenza non è un movimento proibizionista. Certo è che le chiusure non le hanno chieste gli esercenti stessi.
            9) Non mi metterei con tanta faciloneria a stabilire quanti si sono vaccinati per timore di chiusure e quanti perché convinti dell’efficacia del siero. Quanto all’avverbio “responsabilmente”, siamo in presenza dell’ennesima intolleranza linguistica che vuole privi di senso di responsabilità coloro che nutrono dubbi sulla validità di queste operazioni.
            10) Di questi tempi, nel 2020, c’erano meno manifestanti in giro perché non si era ancora arrivati all’abominio del ricatto e dell’estorsione nei confronti di chi difende il diritto a non subire trattamenti sanitari obbligatori.
            11) Tra egoismo e menefreghismo c’è differenza. Gli ayatollah del vaccinismo obbligatorio, ad esempio, se ne infischiano dei diritti di chi vuole decidere per il proprio corpo. Questi ultimi non sono menefreghisti in quanto vorrebbero aprire gli occhi a coloro che hanno creduto alla narrazione ufficiale. Non ci possono essere obblighi imposti da altri, dal momento che non abbiamo scelto di venire al mondo. L’unico obbligo è il rispetto di quanto pattuito e nessuno ha firmato un contratto con gli ayatollah di cui sopra. Con il principio degli obblighi verso la società si giustifica la leva obbligatoria; anche in tempo di guerra. Veri menefreghisti sono coloro che strappano i ventenni al proprio mondo per andare ad assassinare o a lasciarsi assassinare. Mentre loro passano all’incasso.
            12) “Comune individuale interesse” è un ossimoro, evidentemente non si comprende il significato dell’inesistenza dell’interesse collettivo se non come somma degli interessi di ciascuna persona. Il cinema non lo ho nominato e in quanto all’Austria non vedo perché dovrei dare ragione al suo governo solo perché è più fascista del nostro. Ha dato i natali a Menger, Mozart e tanti altri. Ma in politica i natali li ha dati a Hitler. “Cattivoni”, eventualmente, non lo dico agli austriaci ma ai loro governanti.
            13) Quando è arrivata la variante Delta le campagne di vaccinazione erano già in corso ma anche se la realtà fosse diversa non si vede dove sia il senso di vaccinarsi contro un virus che cambia ogni anno se non meno. L’errore è proprio nel vaccinare contro le forme influenzali. Ci si vaccina contro roba grossa come Ebola, Malaria, Peste. Non contro le broncopolmoniti. La variante brasiliana è esplosa in piena campagna vaccinale. Quel “qualcosa vorrà pur dire” riferito a Omicron e Africa è alquanto oscuro, si spera non abbia connotazioni razziali. Abbiamo già detto che Islanda e Israele hanno ricoveri, rianimazioni, e decessi in particolare causati dalle infezioni provocate dalle varianti. Forse è questo che dovrebbe dire qualcosa.
            14) Ho provato a chiedere a una ricoverata del mio quartiere che è finita in intensiva dopo aver ricevuto la seconda dose. Mi ha detto che non vuole assolutamente la terza.
            15 e 16) I progressi della medicina sarebbero quelli che, guarda caso proprio adesso, permettono di creare un vaccino in sedici settimane e mezzo? E come mai la sperimentazione è prevista dagli stessi produttori fino al 2023? Come mai questo progresso nasconde il regresso di un vaccino che funziona su me stesso solo se lo assumono anche gli altri? Come mai prima non era mai successo? Come mai i legislatori e i produttori non si fidano delle conseguenze chiedendoci una firma e adottando uno scudo penale? Questi sarebbero i progressi della medicina dei quali non mi sono accorto? Certo che non me ne sono accorto, non se ne sono accorti neanche produttori, politici e banchieri. Tutti soggetti che questo siero “aiuta molto”. Si è visto quanto aiuti coloro che hanno preso le varianti o che hanno avuto effetti collaterali non risarcibili. A volte anche gravi, per non parlare dei deceduti. Di questi nessuno parla e per loro non c’è rispetto. quello stesso rispetto che si chiedeva ipocritamente a noi nei confronti degli scomparsi dello scorso anno.
            17) Questa del dire “mica sei un medico” a chi la pensa diversamente è il tipico caso di disonestà intellettuale. Non c’è bisogno di essere medici per ribadire una verità da manuale e che è sempre stata adottata fino al 2019. Cioè fino a quando i non medici Conte, Draghi e Speranza hanno ordinato il contrario. In fondo anche chi sostiene che sia stato giusto il protocollo ufficiale, spesso non è un medico. Ci si può esprimere liberamente solo se si sostengono le tesi governative? Ognuno si assumerà, forse un giorno, le proprie responsabilità nell’aver gestito la sua professione come Bertoldo. I medici che hanno salvato vite adottando scelte contrarie a quelle pretese dall’esecutivo sono una testimonianza che si può anche ignorare ma che certo non giova alla verità. E neanche alla salute.
            18) Questo virus è un problema più o meno come i virus influenzali delle altre epoche. Sopravvalutare un problema è errato come il sottovalutarlo.
            19) I numeri veri non “ce li ho” io ma l’OMS, l’ISTAT e l’ISS. Da qui sono stati prese le cifre che Il Miglio Verde ha sempre pubblicato. L’unica differenza è che questo giornale ha mostrato i raffronti con le epoche passate mentre gli organismi ufficiali tentano di nascondere ogni dato confrontabile.
            20) Non mi meraviglio che si pretenda ci si debba vergognare per rivendicare la libertà. se non svolgo “la mia parte” (chi stabilisce, poi, quale sia?) per il funzionamento della società posso forse guadagnare di meno. O essere soggetto a critiche, finanche all’emarginazione. Ma nessuno ha il diritto di costringermi con la forza a svolgere alcuna parte; scritta, in fondo, arbitrariamente da altri. Al governo della Germania, non al popolo tedesco, certo che “lo vado a dire” di non chiudere; così come “gli dico” di non obbligare a trattamenti sanitari forzati. Lo affermo in nome di Norimberga e di Oviedo, lo sostengo anche se le restrizioni tedesche sono meno rigide rispetto a quelle italiane.
            21) La vera tesi precostituita è quella delle varianti precedenti ai vaccini. E’ dal 2020 che hanno iniziato a inoculare sieri.
            22) Visto che io dovrei vergognarmi per aver difeso i diritti umani, c’è poco da commentare sull’assenza di vergogna da parte di chi pretende la liberatoria (caso mai avvenuto prima!) senza tutela per i pazienti. E in nome dei “tempi che corrono”. Appunto: tempi paragonabili agli scorsi anni trenta e quaranta. Gli affari miei ho diritto a farmeli come tutti. E’ ciò che gli intolleranti non vogliono comprendere. Così come non li comprendevano i loro predecessori che firmarono il patto d’acciaio.
            23) E’ troppo comodo scrivere “tesi per assurdo” sena dimostrare dove l’assurdo sia. Le vere assurdità sono state le decisioni dei governi e abbiamo più volte detto il perché. La parola “miracolo” è stata anche usata da pseudoscienziati televisivi ma non è questo il problema. La questione è ritenere che non se ne esca perché ci siano persone che la pensano diversamente, la guerra che si perde per colpa dei disfattisti e non per l’imbecillità di Mussolini. Ancora più assurdo è pensare che non se ne esca perché un siero possa funzionare su chi lo assume solo se è anche assunto da altri.
            24) Dichiarare di avere soluzioni senza darle? ma quando mai? Sono sempre state offerte su questa testata soluzioni alternative, sia in campo politico che in campo medico attraverso interviste, interventi e articoli di scienziati che non sono certo stelline televisive e che hanno dei curricula spesso maggiormente qualificanti di tanti soloni da schermo. Avrei dovuto scrivere la soluzione in un solo punto di replica? A parte l’impossibilità, visto che stiamo già abusando dello spazio concesso; una volta che sono state fornite delle indicazioni mi si è risposto in modo pseudoironico “ma allora sei un medico”. Evidente anche qui il richiamo alla scarsa abitudine nell’utilizzo dell’onestà intellettuale ma anche nell’esercizio della coerenza. Confermando, inoltre, che le risposte di Leonardo e le mie vengano definite assurde senza dimostrazione pratica che evidenzi le presunte assurdità.
            25) Immaginavo che i richiami alla libertà sarebbero stati definiti “peggiori”. Non metto in dubbio che le nostre concezioni di libertà siano differenti, non c’è bisogno che me ne venga il sospetto perché la mia è una certezza. Il mio concetto è quello coerente con il principio di non aggressione, altri possono ritenere che la loro libertà di andare allo stadio non debba garantirgliela chi scelleratamente gliela aveva tolta ma io; rinunciando al diritto di gestire il mio corpo come voglio. Quindi se penso ai mei affari, dove affari sta per diritti, nessuno deve interferire. Ciò non è incompatibile con la ricerca del bene e l’utilizzo della volontà per eventualmente trovarlo. Il problema è che abbiamo avuto in passato troppi sedicenti ricercatori del bene poi rivelatisi aspiranti tiranni che pretendevano di stabilire cosa fosse il bene per gli altri. E’ il pretendere che gli altri si conformino alle proprie tesi a spingermi a ritenere nefasto e intollerante un certo modo di argomentare. Certo che al tiranno o aspirante tale si dà dell’imbecille, certo che lo si dà ai loro fiancheggiatori. Se in tanti avessero avuto lo stesso atteggiamento nel 1933 in Germania… Purtroppo è necessario, a volte, essere intolleranti con gli intolleranti. Non vedo perché in nome della tolleranza non potrei dare dell’imbecille a chi sostiene la superiorità della razza ariana. Dovrei mettermi ad argomentare con lui pacatamente? Ammettiamo di sì. Una volta che costui riuscisse prendere il potere, dovrei rinunciare a tentare di defenestrarlo in nome della tolleranza? Magari perché mi dice che in fondo abbiamo concezioni diverse della libertà? Scarano ha solo evidenziato la cecità di chi non si accorge che meno del tre per mille di deceduti, quasi tutti ultraottantenni con diverse patologie pregresse, non è paragonabile al 25% di morti per la cosiddetta spagnola di cento anni or sono. Lui usa il termine “imbecilli”, io quello di “babbei”. Ma solo dopo che ho posto alla loro attenzione i numeri OMS, ISTAT, ISS e li vedo continuare a esercitare la caccia all’untore. Che intollerante quel Manzoni con chi agli untori dava addosso. Arriveremo ad affermare che intolleranti non erano quelli della Colonna Infame ma i loro critici. In fondo Orwell l’aveva previsto. E proprio per questo la resistenza, che venga ritenuta ideologica o meno, è oggi diventato uno dei diritti da difendere a oltranza. Senza tentennamenti.

        • Sto perdendo troppo tempo dietro questo sito, cercherò di tagliare corto. Anche tu Alessandro scrivi bene.

          Punti 1 e 2, sono d’accordo, l’ho scritto io e quindi sarai d’accordo con me che l’incipit di Scarano di paragonare il Covid con altri virus è fuori luogo.
          3) Strano che non mi sia accorto di tutti questi morti nel 14 e 17, come mi è successo nel 20 e nel 21 per questi miei amici, ammazzati, come dice Leonardo; il più vecchio dei quali aveva 58 anni.
          4) Su questo posso essere d’accordo, penso che i cinesi ci abbiano tirato una bella patata da cui non mi è chiaro come ne usciremo definitivamente.
          5) Strano anche questo. A parte che non tutti i virus si trasmettono per via aere, AIDS; ma da quando uso la mascherina l’unico raffreddore che ho preso in due anni, invece dei 3 stagionali, l’ho preso da mio figlio. Lo dirò al mio amico rianimatore che la sua mascherina non serve a niente.
          6) Forse qua https://lab.gedidigital.it/gedi-visual/2021/report-vaccini-anti-covid-aggiornamento-vaccinazioni-italia/ e qua https://gisanddata.maps.arcgis.com/apps/dashboards/bda7594740fd40299423467b48e9ecf6dicono solo falsità, ma se non mi dai altri dati continuerò a crederci.
          7) Certo che il virus non ha potere decisionale, che ragionamento! Ma voglio vederti continuare a mantenere stretti rapporti con uno che ha il batterio della peste. Le decisioni politiche vengono di conseguenza.
          8) Allora sarà stata la lobby dell’esercito della salvezza a chiudere luoghi di riunione come bar, ristoranti, discoteche eccetera. Paragonare il vaccino alla lupara la dice lunga.
          9) Non ti illudere, la maggioranza si è vaccinati perché voleva responsabilmente farlo, non perché costretta. Si dice “fare la propria parte”, ti suona strano??
          10) Strano che l’anno scorso di questi tempi non ci fossero molti manifestanti in giro.
          11) Dichiarazione esplicita di egoismo e menefreghismo. Ed è solo un dogma inventato.
          La società è un elemento astratto, ma i comportamenti sociali esistono eccome, e questo sito auto referenziale ne è un esempio.
          12) Il comune individuale interesse ad andare a lavoro o in vacanza o al cinema può essere chiamato interesse collettivo?? Boh? ma il punto è che il virus compromette questi interessi. Vallo a dire all’Austria che sono dei cattivoni a stabilire l’obbligo vaccinale. Mai semtito parlare di TSO??
          13) Tesi invalidata dai fatti. Variante Delta arrivata prima dei vaccini. Variante Omicron arrivata dall’Africa, qualcosa dovrebbe suggerire.
          14) In terapia intensiva non sei per forza intubato, ci sono metodi che ti permettono di parlare. Comunque prova a chiedere a Lorenzo Damiano, adesso è uscito dalla intensiva e può parlare.
          15) e 16) Da Sabin ad oggi sono passati 70 anni, la medicina ha fatto progressi se non te ne sei accorto. Per un vaccino che non è certo miracoloso, ma aiuta molto.
          17) Allora sei un dottore!! (o un presuntuoso??). E avevi pure la soluzione, non fare niente, o perlomeno non dare antipiretici. Lo dirò alla mia amica cardiologa, scaraventata in un reparto Covid che ne ha ammazzati più lei di Bertoldo. Questa fa il paio con l’affermazione di Leonardo secondo cui i morti sono stati ammazzati. Una certezza sull’autoreferenzialità circolare.
          18) Che si possa approfittare di una situazione per far passare iniquità o fare grossolani errori non lo metto in dubbio. Ma se il Covid è un problema rimane un problema.
          19) Influenza 2019, superati gli 8 milioni di casi: quasi 200 morti (articolo del 2019). Scusami, ma mi sembrano altri numeri. Ma forse tu hai quelli veri.
          20) Io mi vergognerei di più per l’esplicita ammissione del punto 11. Vai a dire ai tedeschi anche che non devono chiudere ed imporre obblighi vaccinali.
          21) Tesi precostituita, come altre del tuo dire. Variante Delta arrivata prima dei vaccini. Variante Omicron arrivata dall’Africa.
          22) Visto che non abbiamo il vaccino perfetto continuerò a farmi i richiami per permettere a te di protestare e farti gli affari tuoi. La liberatoria per i vaccinatori l’avrei data io, visto i tempi che corrono mi sembra il minimo.
          23) Tesi per assurdo. Non ho mai sentito nessuno parlare di vaccino miracoloso, per conto mio non so come ne usciremo, anche grazie alla resistenza ideologica di persone come te.
          24) Scusami, ma leggendo la risposta assurda di Leonardo e anche le tue il dubbio di un’indifferenza è lecito. Dichiarare un interesse dicendo di avere altre soluzioni senza darle mi sembra millanteria.
          25) Caro Alessandro questa è la peggiore. Forse dovresti farti venire il sospetto che abbiamo due concezioni della libertà diverse. La tua suona come: mi faccio i cazzi miei e nessuno deve rompere. La mia è questa: cerco il bene e uso della mia volontà per perseguirlo. E che questa mancanza di sospetto sia quello che ti fa sembrare nefasta e intollerante il mio argomentare è ovvio. Guarda che ha iniziato Scarano ad essere intollerante e a dare dell’imbecille a chi non la pensa come lui.

          Di a Leonardo che i miei due neuroni saranno distanti, ma per lo meno non hanno fatto un incidente mortale come i suoi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti