venerdì, Ottobre 7, 2022
14.9 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Serbia contro l’indipendenza del kosovo, paragonato allo “stato islamico”

Da leggere

SERBIA-KOSOVOdi REDAZIONE

“A coloro che hanno costituito lo stato islamico è stato da modello il riconoscimento del Kosovo come uno stato indipendente”, ha detto da Tomislav Nikolic, Presidente della Serbia in un’intervista al quotidiano etiope “Capitol” di Addis Abeba, dove Nikolic è attualmente presente in occasione del summit dell’Unione africana. Il presidente Nikolic ha sottolineato che i negoziati della Serbia con il Kosovo e l’Unione europea sono in una situazione molto delicata.

Egli ha stimato che il riconoscimento del Kosovo come uno stato indipendente è servito da modello a coloro che hanno formato lo Stato Islamico. “Mi sembra che il riconoscimento di tale cosiddetto Stato (Kosovo), creato attraverso il terrorismo, è servito a coloro che hanno formato il cosiddetto Stato Islamico”, ha detto Nikolic, aggiungendo che tutti noi possiamo testimoniare il fatto che lo Stato Islamico è riconosciuto da alcuni paesi nel mondo.

“La situazione riguardo il Kosovo è molto complessa. Siamo in buona fede e nel desiderio di contribuire a un dialogo aperto con il Kosovo al più alto livello. E ‘difficile negoziare con il Kosovo, quando questo sostiene di aver creato uno stato indipendente e quando i negoziati si svolgono in Unione europea, i cui principali membri hanno riconosciuto la sua indipendenza”, ha detto Nikolic. Egli ha detto che anche i negoziati tra Belgrado e l’Unione europea sono in una situazione delicata ed questo è a causa dei negoziati col Kosovo.  “Prima di entrare nell’Ue come membro, abbiamo l’obbligho di arrivare a un accordo col Kosovo. Questo accordo difficilmente sarà possibile, perché la Serbia non riconoscerà mai l’indipendenza del Kosovo. Noi comunque potremmo ammettere la sua specificità”, ha detto Nikolic.

Come riportato da Tanjug, il presidente ha sottolineato che il movimento separatista dell’UCK è stato definito come terrorista dagli Stati Uniti nel 1998, mentre dopo nel 1999, la Serbia è stata bombardata al fine di riconoscere l’indipendenza del Kosovo, il che la Serbia certamente non voleva, ma dopo la comunità internazionale con “questi stessi terroristi” cerca di stabilire uno stato nel Kosovo. “Il Consiglio di sicurezza non riconoscerà mai questo stato come indipendente, perché ci sono grandi paesi contro come la Russia e la Cina, e spero che fino al 2017, anche grazie a un rappresentante dell’Etiopia come membro non-permanente del Consiglio, non potranno mai accettare e metteranno un veto come sul desiderio degli altri di fare del Kosovo un membro delle Nazioni Unite” ha detto il presidente. (serbianmonitor.com/)

- Advertisement -

Correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti