giovedì, Febbraio 9, 2023
0.6 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Svizzera, il deputato Paolo Pamini vuol vederci chiaro sull’obbligo delle mascherine

Da leggere

di REDAZIONE

Non è che in Svizzera vogliano lasciar correre liscio quanto accaduto in questi due anni. Il deputato liberale Paolo Pamini, ad esempio, sta incalzando le istituzioni elvetiche per ottenere risposte precise.

In sostanza, l’interrograzione che trovate in calce, rivolta al governo cantonale ticinese (in Svizzera i Cantoni sono responsabili della politica sanitaria e di salute pubblica) chiede quali basi scientifiche siano state consultate per decretare l’obbligo di porto prolungato delle mascherine (ad esempio sul lavoro o nelle scuole). Nell’interpellanza (con relativi link) vengono citati vari studi peer-reviewed, secondo cui le mascherine servono poco o nulla in termini di prevenzione, ma viceversa causano vari problemi. C’è anche uno studio (in tedesco) del gennaio 2022 dell’associazione dei consumatori sulle sostanze nocive nelle mascherine usualmente in commercio.

Inoltre, Pamini chiede perché nei volantini del Canton Ticino sulla vaccinazione volontaria dei bambini 5-12 anni dipingono il tutto in termini molto più sicuri di quelli che figurano nei prospetti ufficiali.

Ora, se l’Ufficio presidenziale del Gran Consiglio accorderà la richiesta di urgenza e di interesse pubblico del deputato, il Governo dovrà rispondere alla prossima seduta parlamentare tra 10 giorni.

Qui la Interpellanza di Paolo Pamini

- Advertisement -

Correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti

error: Content is protected !!