domenica, Aprile 14, 2024
25.7 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

«tutti a brescia per il processo contro gli indipendentisti veneti»

Da leggere

di REDAZIONE

Dopo le parole del Pubblico Ministero Nocerino, che considera “l’indipendenza tale e quale all’eversione“, il mondo indipendentista veneto si mobilita in vista dell’udienza del prossimo 17 marzo, sempre nel Palazzo di Giustizia di Brescia.

Sono 34 i “patrioti veneti” alla sbarra per la famosa inchiesta relativa al “Tanko 2” di 3 anni fa, che portò in carcere una ventina di persone. Per loro, venerdì prossimo, si assieperanno fuori dal tribunale molti sostenitori dell’indipendenza del Veneto, appartenenti ai diversi gruppi politici secessionisti. Anche il “Gruppo Chiavegato” parteciperà in maniera massiccia, visto che sono previsti anche dei pullman che partiranno da Conegliano per l’occasione. Così, alla sessantina di militanti del CLNV presenti lo scorso 3 marzo, se ne dovrebbero aggiungere altre decine.

Per quel che riguarda gli esponenti del CLNV, un comunicato ufficiale invita non solo ad essere presenti a Brescia, ma ricorda anche quale sarà la loro strategia difensiva: “Invitiamo tutti a Brescia il 17 marzo dove i patrioti in aula dichiareranno il diffetto di giurisdizione del italia nelle province Venete. Serve la presenza di tutti, grazie, diamoci una mano”.

Oltre ai veneti, ricordiamo che alla sbarra ci sono anche diversi lombardi, fra i quali fondatori e dirigenti del movimento “Brescia Patria”.

Correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Articoli recenti