UN MERCATO LIBERO SIA PER LA MONETA CHE PER L’ATTIVITÀ BANCARIA

di MAURO MENEGHINI La moneta è un bene come qualsiasi altro bene ed il mercato mette a disposizione prodotti migliori di quanto  faccia lo Stato. Cercherò di dimostrare che se sia la moneta che le banche potessero operare in condizioni di libero mercato lo farebbero meglio, in maniera più efficiente ed utile. Nel suo libro “La natura del denaro (1970)” Joseph Schumpeter scrive (1929): “La  condizione della moneta di un popolo è solamente un sintomo della sua condizione generale”. Trovo che si tratti di una frase  proprio azzeccata in quanto la causa di molti disastri economici, politici e sociali  che piagano, affliggono la nostra società odierna siano direttamente o indirettamente riconducibili alla natura della moneta a cui c’ha costretti lo Stato,  all’emissione monopolistica della moneta cartacea a corso forzoso, emessa dal nulla e senza alcuna copertura, ed alla manipolazione del saggio d’interesse. Il monopolio dell’offerta monetaria a corso forzoso è un sistema che causa giganteschi difetti, squilibri e vere proprie ingiustizie sia economiche che etiche. Questi…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
CONDIVISIONI
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche Denari