domenica, Settembre 25, 2022
13.8 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

I catalani hanno un presidente: è ancor piu’ indipendentista di mas

Da leggere

epa05095790 Catalonian acting President Artur Mas (front) embraces Gerona's Mayor Carles Puigdemont (C back) during the Puigdemont's vote of confindence in the regional Parliament in Barcelona, northeastern Spain, 10 January 2016. An alliance of pro-separatist parties in Catalonia on 09 January struck a last-minute deal to form a new regional government, after months of wrangling that threatened to undermine a fresh bid for independence from Spain. The Together for Yes (Junts pel Si) alliance, led by acting President Artur Mas, ceded to the demand of the leftist CUP party that Mas step down. In return, CUP entered into a coalition with Together for Yes. Carles Puigdemont, a former journalist and mayor of the Catalan town of Girona, will replace Mas as president, a position he held since 2010. EPA/ALBERTO ESTEVEZdi REDAZIONE

L’indipendentista Carles Puigdemont, sindaco di Girona, è stato eletto questa sera nuovo presidente della Catalogna al primo turno dal parlamento di Barcellona con 72 voti a favore, 63 contrari e due astensioni.

Puigdemont ha confermato oggi davanti al parlamento di Barcellona – convocato in seduta urgente alle 17.00 – l’obiettivo dell’indipendenza già delineato dal presidente uscente Artur Mas. Nel discorso d’investitura – lungo 50 minuti – Puigdemont ha annunciato l’apertura di un “processo costituente” e una “offerta di dialogo allo stato spagnolo, all’Ue e alla comunità internazionale” sul processo di indipendenza catalano.

Carles Puigdemon è presidente, dalla scorsa estate, dell’Associazione dei Municipi per l’indipendenza, un’organizzazione di Comuni (784 e 49 consigli provinciali) che dal 2011 lotta per l’autodeterminazione della Catalogna. Fu lui, tra il 2009 e il 2011, ad organizzare grazie all’Ami il primo referendum per l’indipendenza e a muovere verso la secessione da Madrid. Ha 54 anni, padre di due figlie e prossimo presidente della Catalogna, è un giornalista.

“Gli invasori saranno espulsi dalla Catalogna, como lo furono i Belgi, e la nostra terra tornerà a vivere, sotto la Repubblica, in pace e con lavoro, padrona della sua libertà e del suo futuro. Viva Girona e Viva la Catalogna libera!” disse durante un’Assemblea Nazionale Catalana tre anni fa, citando un collega a suo tempo fucilato dai franchisti, da sempre nemici dell’indipendenza di Barcellona.

Sull’essere secessionista non ci sono dubbi. Ha dichiarato infatti: “La Catalogna sarà, a breve, un nuovo Stato del mondo, e lo faremo tra tutti, con tutti”. Da Mas a Puigdemont, Madrid continua ad avere una bella gatta da pelare.

- Advertisement -

Correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti