Indipendentisti arrestati, Faccia si proclama prigioniero di guerra

 di REDAZIONE C’e’ chi e’ stato zitto, chi, come Lucio Chiavegato, ha scelto di rispondere al gip per dire che, sostanzialmente, non c’entra e non vedeva gli altri arrestati da oltre un anno e chi, come Luigi Faccia (al centro nella foto), si e’ dichiarato “prigioniero di guerra”. Sono partiti cosi’, fra distinguo, silenzi e prese di posizione riferite dai legali, gli interrogatori di garanzia davanti ai gip per i vari arrestati nell’inchiesta sui ‘secessionisti veneti’. “Come responsabile del Veneto Fronte di Liberazione, servitore della Veneta Serenissima Repubblica mi dichiaro prigioniero di guerra”, ha detto Faccia, secondo quanto riferito dai difensori, gli avvocati Alessandro Zagonel e Andrea Arman. Altri, invece, come l’altro ex ‘serenissimo’, Flavio Contin, e Riccardo Lovato hanno scelto, durante l’interrogatorio di garanzia, la linea del silenzio. Si e’ invece sostanzialmente dichiarato estraneo ai fatti Lucio Chiavegato, uno dei piu’ noti del gruppo, leader dell’ala ‘morbida’ dei forconi. Secondo il legale, l’avvocato Luca Pavanetto, per Chiavegato e’ emerso un “totale distacco” dalla vicenda,…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche Cronache