ANALISI E CRITICA DEI “NUOVI” INDIPENDENTISTI VENETI

di ENZO TRENTIN Io sono notoriamente cinico, critico e disincantato, ma non ho mire di proselitismo o elettorali: non mi importa che la gente la pensi come me, voglio solo che sia informata, che senta tutte le campane. Ebbene, circa 40anni di autonomismo, federalismo ed ora indipendentismo veneto, sembra siano stati portati avanti da persone le quali più che esperti politici si sono dimostrati dei banali propagandisti. Questi “filoni politici” sono stati condotti da una congrega di incapaci, immensamente arroganti. Salvo qualche eccezione, ovviamente. Di compulsivi ricercatori di rendite politiche, che non hanno disdegnato di sottoscrivere i loro interventi con la qualifica di “Patriota”. Nel 1774 Samuel Johnson [vedi qui] pubblicò”The Patriot”, una critica di tutto ciò che egli considerava falso patriottismo, dove scrisse tra l’altro che “il patriottismo è l’ultimo rifugio di una canaglia”. Affermazione che, probabilmente, pecca di ottimismo, considerato che non di rado i furfanti si danno al patriottismo ben prima che ciò sia l’ultimo rifugio. Infatti, l’autonomia della Regione Veneto, malgrado…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche PensieroLibero