CINA, FESTA PER LA NASCITA DELLA DITTATURA. A HONG KONG PROTESTE VIETATE

di FRANCO CAGLIANI Decine di migliaia di persone hanno manifestato a Taiwan esprimendo solidarietà alle proteste pro-democrazia in corso da oltre tre mesi a Hong Kong.  Ma marce al fianco della protesta di Hong Kong, in occasione della Giornata mondiale contro il totalitarismo, si sono svolte anche in Giappone e in Australia. Qualcuno si sta svegliando? Per le strade di Taipei si sono tenuti cortei e iniziative varie con molteplici slogan conto la Cina malgrado la pesante pioggia, con parte dei partecipanti vestiti con abiti scuri e maschere antigas, due simboli degli attivisti di Hong Kong. Almeno mille in piazza a Sydney, con cortei anche a Melbourne e Brisbane, dove si è cantato l’inno “Glory to Hong Kong”. In Giappone centinaia di persone – almeno 400 secondo l’emittente Nhk – sono scese in piazza a Tokyo, con lo slogan “Lotta per la libertà di Hong Kong” ripetuta su cartelli e striscioni. Hong Kong si dà una ripulita dopo gli scontri avvenuti durante la manifestazione di domenica,…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche FuoriDalMondo