venerdì, Agosto 12, 2022
22.4 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Cina & oppressione, solidarietà ai deputati indipendentisti di hong kong

Da leggere

hong-kongRICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

“Quello che sta succedendo a Hong Kong è profondamente antidemocratico. Mi auguro che il governo italiano stigmatizzi l’atteggiamento del governo cinese” (VEDI QUIcosì il consigliere regionale indipendentista Antonio Guadagnini  (SiamoVeneto) a proposito della “squalifica” inflitta dal governo di Pechino ai due giovani deputati indipendentisti di Hong Kong, Yau Wai-ching e Sixtus Baggio Leung (si chiama proprio Baggio in onore al grande campione veneto).

I due, eletti con una valanga di voti, si sono rifiutati di giurare fedeltà alla Cina e avevano aggiunto alla formula di rito l’auspicio all’autodeterminazione di Hong Kong, sventolando una bandiera con scritto “Hong Kong is not China”; nei giorni scorsi una manifestazione alla quale hanno partecipato oltre diecimila persone aveva chiesto la revoca del provvedimento.-

GUADAGNINI“Spero proprio che nel lontano italiano non prevalga la linea della realpolitik come in occasioni delle manifestazioni in Tibet, culminati più volte con l’uccisione di diversi monaci tibetani. Il diritto all’autodeterminazione non può essere riconosciuto a corrente alternata, è un diritto inalienabile di tutti i popoli, dal Tibet a Hong Kong, dalla Catalunya al Veneto e il governo italiano ha l’occasione di dimostrare di far parte dei governi più rispettosi  dei diritti dei popoli invece di allinearsi con governi dittatoriali e antidemocratici come quelli cinesi, turchi, nordcoreani”, ha concluso Antonio Guadagnini.

ANTONIO GUADAGNINI

Consigliere regionale

“SIAMOVENETO”

- Advertisement -

Correlati

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti