CORONAVIRUS, PODEMOS APPLICA POLITICHE CHAVISTE. TIPO QUELLE DI CONTE

di MANUEL LLAMAS Le crisi sono, per definizione, tempi di cambiamento e in quest’epoca di coronavirus non è diverso. La questione è se il cambiamento sarà in meglio o in peggio. Per il momento, lo scoppio e l’espansione dell’epidemia in Spagna viene sfruttato da Podemos per imporre, con la connivenza del PSOE, una gran parte del suo programma economico, che sarebbe stato impensabile solo due mesi fa. La Spagna si distingue in questa crisi non solo per aver registrato il più alto numero di morti per milione di abitanti al mondo, ma anche per aver dato il via a una deriva economica senza precedenti tra i paesi più ricchi colpiti dalla COVID-19. Così, invece di sospendere la riscossione delle imposte e di trasferire il reddito dallo Stato alle famiglie e alle imprese interessate in modo che possano far fronte ai loro pagamenti immediati, il governo di Pedro Sánchez e Pablo Iglesias ha optato per un intervento radicale sui mercati e per la violazione dei contratti,…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Rubriche FuoriDalMondo