HONG KONG, 53 ATTIVISTI ARRESTATI PER RADUNO NON AUTORIZZATO

di REDAZIONE

Hong Kong non si arrende, nonostante la morsa legislativa e fisica cinese sia ormai al massimo livello. La polizia dell’ex colonia britannica ha arrestato 53 persone per aver partecipato a un’assemblea illegale e a un raduno non autorizzato nella protesta per il primo anniversario delle manifestazioni di massa a Hong Kong, ieri, 9 giugno.

In una dichiarazione rilasciata oggi ai media, la polizia di Hong Kong ha dichiarato che ieri “un folto gruppo di manifestanti si è riunito nel Distretto Centrale. Hanno bloccato le strade e allestito barricate, paralizzando il traffico. La polizia si è mobilitata per disperderli e ha ordinato loro di lasciare le strade. Poi, “la Polizia ha effettuato un’operazione di dispersione”, con uso di gas e cariche degli agenti, in cui sono stati effettuati 53 arresti, 36 uomini e 17 donne, nelle prime ore di oggi.

Rubriche FuoriDalMondo