I PARTITI INDIPENDENTISTI HANNO BISOGNO DI AZIONE INDIPENDENTISTA

di ALESSANDRO MORANDINI Quasi tutti noi pensiamo che i Catalani si trovino ad un punto più avanzato, rispetto ai Veneti, nella lotta per la vittoria dell’indipendenza. E lo pensiamo anche degli Scozzesi e di tanti altri popoli europei. E’ davvero difficile dire se sia veramente così. Si tende a giudicare il grado di avanzamento di un progetto politico valutando il successo o l’insuccesso dei partiti che lo propongono. Ma questo criterio è sbagliato: sono tanti i partiti che hanno molto successo, grandi consensi elettorali; ma se non ci si fa incantare dalla retorica e ci si sofferma su ciò che succede, ci si può accorgere che gran parte di questo successo non corrisponde alla realizzazione delle idee che essi promettevano. La vera abilità di molti partiti (inclusi quelli che promettono l’indipendenza) consiste proprio nel prorogare i progetti, nel trovare argomentazioni utili a conservare il consenso nonostante i fallimenti, nell’identificare volta volta nuovi nemici per evitare lo scontro con quelli veri, che non di rado contribuiscono…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
CONDIVISIONI
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche PensieroLibero