venerdì, Gennaio 27, 2023
4.5 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Il governo degli imbecilli e la patrimoniale

Da leggere

di FRANCO CAGLIANI

“La nuova patrimoniale sugli immobili, delineata nella manovra è peggiore delle due attuali, l’Imu e la Tasi. Oltre a non essere sfiorato dall’idea di ridurre questo carico di tassazione insopportabile, il Governo peggiora la situazione in vari modi”. Ad affermarlo è il presidente di Confedilizia, Giorgio Spaziani Testa, commentando le misure previste dal disegno di legge di bilancio.

“Aumenta l’aliquota di base dal 7,6 all’8,6 per mille; con dubbia legittimità, fissa definitivamente all’11,4 per mille l’aliquota massima per alcuni Comuni (come Roma e Milano), rispetto al limite ordinario del 10,6; fa scomparire qualsiasi collegamento ai servizi, presente ora nella Tasi; aumenta la tassazione sui proprietari di immobili affittati, scaricando su di essi la quota di imposta che nella Tasi era a carico degli inquilini; mantiene imposizioni vessatorie come quelle sugli immobili inagibili e su quelli sfitti per assenza di inquilini o acquirenti”, evidenzia Spaziani Testa. “E – chiosa– non ci si venga a parlare di semplificazione”.

Un governo di veri imbecilli, per dirla con Pantaleoni.

- Advertisement -

Correlati

3 COMMENTS

  1. Anche Confedilizia non fa quasi un tubo.
    Non si azzarda ad andare oltre a parole e comunicati di valore nullo.
    Inutile.

  2. Il problema è che questo governo è stato imposto da Bruxelles e sta riproponendo nè più nè meno le ricette fallimentari di Monti. Questo accade perché dall’estero gli impongono dei provvedimenti ma chi lo fa non conosce assolutamente la situazione italiana e si basa su numeri e statistiche artefatte. Mi spiego, se i vari governi per farsi belli dicono che la pressione fiscale è del 45%, mentre chiunque lavori sa che tra imposte dirette, indirette, locali, previdenziali e altre (canone tv, diritto camerale, multe stradali, ecc) si arriva al 70% è ovvio che dall’estero dicano “solo 45% e così tanto debito, aumentate le tasse” mentre se fossero consci che lo Stato ci rapina il 70% del nostro lavoro in cambio di nulla i loro suggerimenti sarebbero ben diversi (ma i governi se ammettessero la rapina al 70% cadrebbero come birilli uno dietro l’altro….). Quello della patrimoniale è la tipica imposizione montiana di origine UE, perché all’estero vedono che molte famiglie hanno una casa di proprietà e quindi per loro siamo ricchi, quindi l’equazione tassare la ricchezza degli italiani per abbattere il debito pubblico è ovvia come nella mente di uno studente somaro di economia ( o allievo di Monti…) ma un po’ meno a chi di economia ci mastica un minimo….

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti