IL MERCATO NERO STA SALVANDO VENEZUELA E GRECIA DAI LORO GOVERNI

di SHAUN BRADLEY Fin da quando il governo ha cominciato a proibire e regolamentare parti dell’economia, il mercato nero si è assicurato che le persone potessero continuare ad avere accesso a ciò di cui avevano bisogno. Quando gli stati sentono il potere vacillare si rivoltano sempre contro i propri cittadini: ricorrono al controllo dei prezzi, mettono tasse sempre più alte, e li minacciano persino con l’arresto, pur di tenere in piedi il sistema, che sta fallendo. Mentre le condizioni si deteriorano inevitabilmente, come è accaduto in Venezuelae in Grecia, l’economia sommersa diventa davvero vitale per chi sta attraversando la crisi. L’economia sommersa si riferisce a qualcosa di più che al semplice commercio di beni illegali. Un mercato grigio, ad esempio, fornisce prodotti legali che sono diventati difficili da reperire. Dal momento che beni basilari come la carta igienica, le medicine, e persino il cibo sono scomparsi dagli scaffali dei negozi in Venezuela, gli scambi peer-to-peer sono diventati il solo mezzo su cui contare per assicurarsi i beni necessari alla…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
CONDIVISIONI
Rubriche ControPotere