IL POPOLO VENETO NON È LA SOMMA DELLE PERSONE CHE ABITANO IN VENETO

di ALESSANDRO MORANDINI Tra le preoccupazioni che affliggono gli indipendentisti veneti una riguarda la difficoltà che gli stessi sembrano patire nel coinvolgere i Veneti nella lotta contro lo stato italiano. Dicono gli indipendentisti, paragonandosi alla Catalogna o alla Scozia: “I Veneti non sono ancora pronti per l’indipendenza, ognuno guarda al suo orticello, alla sua piccola azienda, non c’è una sensibilità condivisa sulla necessità di rendersi indipendenti dallo stato italiano”. Così dicendo gli indipendentisti pensano di cavarsela attribuendo al popolo veneto tutta la responsabilità dei pochi risultati ottenuti fino ad oggi. Ma, così dicendo, infilano una serie di errori che, questi si, fungono da zavorra nello sviluppo dell’indipendentismo veneto. Vediamo in che cosa consiste questa zavorra. L’indipendentismo veneto che parla di scarsi risultati si limita a paragonare il proprio sviluppo con quello catalano o scozzese. Ciò che accomuna tutti i popoli d’Europa è la rivendicazione del diritto di autodeterminazione; ma è chiarissimo che, avendo ogni popolo una sua propria storia ed avendo maturato nei confronti dello…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche PensieroLibero