lunedì, Dicembre 5, 2022
8.3 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

La cina punta su shenzen per far concorrenza a hong kong

Da leggere

di REDAZIONE

Il governo della Cina ha pubblicato un pacchetto di 40 misure adottate con l’obiettivo di concedere maggiore autonomia a Shenzen, città costiera dove nel 1980 fu istituita la prima Zona economica speciale (Zes) del Paese. Lo ha riferito alla stampa il vicedirettore della Commissione nazionale per lo sviluppo e la riforma (Cndr), Ning Jizhe, osservando che più della metà delle misure richiede di adeguare leggi e regolamenti già esistenti, e che nelle intenzioni delle autorità si vuole dare a Shenzen una maggiore autonomia.

Secondo un documento pubblicato sul sito della Cndr, il pacchetto di riforme continua un piano precedente pubblicato con lo stesso obiettivo all’inizio di questo mese e si concentra sulla sua attuazione, con disposizioni riguardanti l’allocazione dei fattori di produzione orientati al mercato, l’ambiente imprenditoriale, l’innovazione nella scienza e nella tecnologia, l’arbitrato transfrontaliero, i servizi pubblici, la gestione ambientale e lo spazio urbano.

In base alla riforma, Shenzhen lancerà inoltre prodotti futures su indici azionari e sarà autorizzata a emettere obbligazioni locali denominate in yuan offshore. Alcune società potranno, tramite progetti pilota, emettere azioni o ricevute di deposito cinesi, che consentono alle società tecnologiche quotate all’estero di quotarsi anche nel mercato locale. La commissione elenca le misure per integrare ulteriormente la Greater Bay Area, con Shenzhen e altre otto città nella provincia del Guangdong, così come i territori adiacenti di Hong Kong (che la Cina sta normalizzando, ndr) e Macao.

Queste misure includono anche la creazione di un “big data center”, una fase sperimentale di approvazione dell’uso di sostanze stupefacenti e la creazione di un centro di arbitrato transfrontaliero. La scorsa settimana il presidente Xi Jinping ha visitato Shenzhen per commemorare i 40 anni da quando è stata istituita come prima zona economica della Cina. Xi ha chiesto a Shenzhen di rafforzare i diritti di proprietà e la protezione degli imprenditori, affermando che il governo di Shenzhen avrà più margine di manovra per perseguire le riforme e diventare una città modello. (Agenzia Nova)

- Advertisement -

Correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti