LOMBARDIA, PER FARE L’AUTONOMIA DEVONO APRIRE 6 TAVOLI SULL’AUTONOMIA

de IL POLENTONE Evvai, sono tutti d’accordo! Sarà un successone l’autonomia lombarda. Larghissima maggioranza in Consiglio regionale per la risoluzione per l’autonomia dopo il referendum: su 72 votanti, 67 i favorevoli, solo 4 contrari (Baldini di Fuxia People, Tomasi del Pd, Rosati e D’Avolio di Mdp), astenuta Cremonesi di Insieme. Rassemblement generale, grande coalizione, ammucchiatissima financo. Sì dal Pd che dice che è stato un «Referendum inutile, ma ora voltiamo pagina»; da Ap: «Nella differenza si resta ancora più uniti». Italia compresa ovviamente. Sì dal M5S: «La risoluzione non contiene propaganda, come da nostra richiesta». Quindi? Boh! Così, con le spalle coperte, Maroni, già da oggi, sarà a Roma (città che frequenta da anni e nel quale si trova benissimo) per intavolare le trattative per l’autonomia. Ecco le richieste di Maroni: «Sei tavoli, di cui uno a Milano, per portare in Lombardia il maggior numero possibile di competenze e di risorse». Sulle prime può anche darsi, ma “i picciuli” serviranno più alla Sicilia ha detto Musumeci….

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
CONDIVISIONI
Rubriche IlPolentone