PAPUA VUOLE L’INDIPENDENZA DALL’INDONESIA E CHIEDE UN REFERENDUM

di MARIETTO CERNEAZ Ci sono angoli del mondo che finiscono sulle pagine dei giornali, o dei media in generale, solamente quando vengono scossi da qualche evento catastrofico. L’Indonesia è un caso eclatante, l’ultimo terremoto che ha colpito quell’enorme isola ha ricordato alla stampa di regime nostrana che esiste. Oppure ancora, la si riporta alle cronache se – essendo un paese a maggioranza islamica – qualche attentatore si fa saltare per aria o uccide qualcuno. Tra gli argomenti di interesse, non compare mai invece la geopolitica, tantomeno se le vicende riguardano l’autodeterminazione dei popoli. Esiste una popolazione minoritaria, in Indonesia, si chiama Papua. Da tempo i Papua chiedono l’indipendenza e, dalla scorsa estate, si sono fatti violenti, tanto da aver ucciso 16 lavoratori edili che stavano costruendo sulle terre che i Papua considerano loro. “L’Indonesia è venuta in Papua come un ladro, pensate che sia giusto per un padrone di casa arrendersi ai ladri?”. Con questa domanda, il portavoce dei ribelli Sebby Sambom si è rivolto mercoledì…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
CONDIVISIONI
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche FuoriDalMondo