PERCHÈ IL VERO CONSERVATORISMO DEVE ESSERE ANARCHICO

di ALEXANDER SALTER “Ho solo una lampada con la quale i miei passi sono guidati; e questa è la lampada dell’esperienza. Non conosco altro modo di giudicare il futuro se non dal passato”. Queste sono parole di Patrick Henry, pronunciate durante il suo famoso discorso noto per le sue potenti parole di chiusura “dammi la libertà o dammi la morte”. Anche se Henry probabilmente non le ha pronunciati con l’intento di farle divenire un assioma socio-politico, la tradizione conservatrice anglo-americana lo ha recepito come tale. I conservatori guardano correttamente al passato per influenzare le loro visioni del futuro. Il cambiamento nella struttura di base delle istituzioni della società è intrinsecamente rischioso e deve essere guidato dalla “lampada dell’esperienza” per paura che la forza riformista si perda. Ma l’esperienza si accumula col passare del tempo. I cambiamenti proposti per la vita pubblica che sembrano radicali e pericolosi in un dato momento possono implicare saggezza e guida in un altro. Il conservatorismo applicato non è altro che…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche PensieroLibero