giovedì, Dicembre 8, 2022
2.6 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Quella gran canaglia dello statalista efficiente

Da leggere

di AURELIO MUSTACCIUOLI

Lo statalista è colui che non condanna la spesa pubblica, la vorrebbe efficiente.

Questa cosa però è una contraddizione in termini.

Non può esistere spesa pubblica efficiente per due motivi:

  • a) La spesa pubblica non è indirizzata dal mercato a soddisfare le utilità dei cittadini, ma è determinata da burocrati, quindi è sempre parzialmente inutile;
    b) La spesa pubblica non risponde al sistema di premi e punizioni basato sul profitto (cui invece risponde il mercato), quindi è sempre inefficiente.

Inoltre la spesa pubblica non è mai esplicitamente autorizzata dai cittadini, e quindi è sempre in qualche modo illegittima e arbitraria.

Nel non condannare in alcun modo la spesa pubblica, lo statalista non può che giustificare tutte le forme di prelievo fiscale che servono a finanziarla.

Lo statalista è pericoloso, perché crede in una ideologia fallace, quella dello statalismo efficiente. Ideologia che lo vuole imporre a tutti ad ogni costo, nascosta sotto la seducente maschera della democrazia.

- Advertisement -

Correlati

1 COMMENT

  1. Ho verificato anche di peggio: lo “statalista efficiente” convinto della “moralità” di codesta suo atteggiamento “leale” nei confronti dello Stato. Il bombardamento delle coscienze è così invasivo da far perdere di vista alle persone anche lle più elementari leggi del diritto naturale! C’è poco da fare: a furia di stare in manicomio, uno pensa che sia normale che qualcuno possa credere di essere Napoleone! Ho l’impressione di essere come il turista delle “Lettere persiane” di Montesquieu.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti