SAN MARTIN, L’ANTI-BOLIVAR ISPIRATO DALLA RIVOLUZIONE AMERICANA

di ALESSANDRO FUSILLO Sul lato sud del Central Park di New York, nel tratto della 59esima strada ovest tra la sesta e la settima avenue, il visitatore distratto vedrà stagliarsi sul verde del parco una bella statua equestre. Il generale sul cavallo rampante, nell’elegante divisa dei granatieri, il bel volto serio incorniciato da due folte basette secondo la moda degli ufficiali di cavalleria dell’800, sembra indicare la via ai sui soldati. “George Washington”, penserà il nostro visitatore distratto. E invece no. Si tratta sì del più grande eroe dell’indipendenza americana, ma di quella dell’America del Sud. Il generale ritratto con al suo fianco il fido “sable corvo”, la sciabola curva con la quale scacciò da metà del continente gli eserciti realisti spagnoli, è José de San Martín, per gli argentini, i cileni e i peruviani “el libertador”, il liberatore, grandissimo, quanto enigmatico eroe nazionale. José Francisco de San Martín y Matorras nacque il 25 febbraio 1778 in Argentina (all’epoca le Province Unite del Rio de…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche CronacheVere