STORIE DI CALCIO, TRA BANDIERE CATALANE E VESSILLI FRIULANI

di GIANGIACOMO CARNELUTTI Il 26 marzo scorso, si sono svolte due partite che hanno qualcosa a che vedere con l’indipendentismo: una s’è giocata a Girona e l’altra a Udine. La prima, un’amichevole definita storica perché disputatasi in una data ufficiale della FIFA, ha visto contrapposte la nazionale Catalana e quella del Venezuela. Han vinto gli europei, davanti a circa 13 mila spettatori. Prima del fischio d’inizio gli inni ufficiali, con la Catalogna che ha potuto eseguire “El Segadors”. Ha diretto l’incontro Javier Estrada Fernandez, arbitro internazionale e catalano, che ha arbitrato peraltro l’ultimo derby tra Real Madrid e Atletico. Diversi volti noti in campo, tra i catalani, che in difesa hanno potuto contare sull’apporto di Piqué, Bartra e Vidal, con l’ex Roma e Milan Bojan Krkic in attacco. Il Venezuela invece si è affidato in avanti a Josef Martinez, ex Torino e attualmente all’Atlanta United, mentre a centrocampo sempre presente Rincon. Regole particolari per l’occasione: non era previsto il pareggio, con l’esecuzione dei calci di…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche PensieroLibero