martedì, Giugno 28, 2022
23.1 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Svizzera, scacco alle banche private: referendum sulla moneta intera

Da leggere

di RIVO CORTONESI*

Entro la fine di questo mese è probabile che conosceremo quando andremo votare sull’iniziativa Moneta Intera (Vollgeld Iniziative).

Riassumo qui di seguito le ragioni dell’iniziativa che dovrebbe porre la parola fine all’attività dei burattinai delle banche private. Questa è la ragione principale per la quale appoggerò l’iniziativa e invito tutti i libertari duri e puri (come me) a fare altrettanto, pur condividendo le loro perplessità sul persistere del monopolio monetario della BNS previsto dall’iniziativa. Accontentiamoci, in caso di successo dell’iniziativa, di poter tagliare i fili dei burattinai delle banche private!

1-IL PROBLEMA

La legge consente al sistema bancario privato di creare in forma elettronica circa il 90% del denaro oggi in circolazione. La cosa può sembrare inverosimile essendo stati educati a pensare che il denaro digitale, quello che vediamo, ma non tocchiamo, movimentato nei nostri conti, sia solo una forma di scambio della stessa moneta: quella in forma cartacea o metallica emessa dalla Banca nazionale svizzera. Ma non è così. Il sistema bancario privato crea il denaro elettronico nel momento in cui eroga un credito al fine di lucrare sugli interessi che saranno pagati da chi lo riceve. Esso vive di credito. O, se si preferisce, di debito altrui.

2-LE CONSEGUENZE

Perché il debito possa essere ripagato occorre però che il sistema economico crei sufficiente ricchezza per consentire di farlo. Oltre un certo limite di debito accade infatti che alla fase iniziale di espansione subentri una fase di forte contrazione dell’economia, la cosiddetta “esplosione della bolla finanziaria”, gonfiata artificialmente con il denaro creato dal sistema bancario privato per erogare crediti oltre il limite onorabile dal sistema economico e produttivo. Le conseguenze negative dell’esplosione delle bolle economiche sono a tutti note: disoccupazione, insolvenze, fallimenti, perdita dei propri risparmi, tragedie familiari, suicidi, aumento del debito pubblico degli Stati, chiamati a soccorrere le vittime della crisi.

3-LA SOLUZIONE E I SUOI VANTAGGI

Votando SÌ all’iniziativa Moneta Intera il sistema bancario privato non potrà più creare denaro. Sarà così rimossa la causa prima dell’esplosione delle bolle economiche. Inoltre:

– I crediti potranno continuare ad essere erogati dalle banche, ma non oltre il limite del risparmio disponibile, dovendo avvenire con il consenso esplicito e a rischio conclamato di quei risparmiatori, che intenderanno investire in prestiti il proprio denaro, alle banche stesse o a terzi, magari con l’intermediazione delle banche, alle quali riconosceranno una provvigione sugli affari andati a buon fine

– Il denaro sui conti correnti di coloro che preferiranno non prestare a nessuno, banche comprese, il proprio denaro, saranno al sicuro, anche in caso di fallimento della propria banca, perché esclusi per legge dalla massa fallimentare della stessa

– Solo la Banca nazionale svizzera sarà autorizzata ad emettere tutto il denaro in franchi svizzeri; quindi anche il denaro sui nostri conti sarà denaro emesso dalla Banca nazionale

– La Banca nazionale potrà accompagnare la crescita moderata del paese attraverso l’erogazione di denaro esente da debito a Confederazione e Cantoni

– L’eliminazione della crescita economica forzata attraverso la rimozione della sua causa principale, costituita dalla creazione di denaro da parte del sistema bancario privato consentirà, tra le altre cose, un’economia sostenibile rispettosa dell’ambiente.

*Fondatore dei Liberisti Ticinesi

- Advertisement -

Correlati

6 COMMENTS

  1. Non verrà mai accettata perché la popolazione non ha idea di cosa sia una moneta buona ed è convinta che l’attuale sistema sia indispensabile per “far funzionare l’economia”.

    Cercare di convincere chi non vuole, non può, o non ha interesse a capire è controproducente: si perde tempo inutilmente, come combattendo contro i mulini a vento.

    Per fortuna al giorno d’oggi esiste un’alternativa opt-in: Bitcoin. Cominci ad usarlo e ti lasci alle spalle la follia monetaria che distrugge l’economia.
    Più la follia continua (e continuerà senz’altro), più chi detiene i pochi e limitati bitcoin che esistono si arricchisce alle spalle degli ignoranti.

    • Il fatto è che, se la gente non capisce che il denaro prestato dalle banche non corrisponde a niente ed ha valore solo perchè lo accettiamo We The People, figurarsi se capisce le criptovalute. Per inciso, puoi spiegarlo anche a me? Io non ho ancora capito come funziona, chi lo eroga, in base a quali parametri, ecc. Non vorrei il rimedio fosse peggiore del male…

    • Sarebbe bello, vista la sua rarità e non erogabilità ad libitum, ma il suo quantitativo globale è insufficiente ad essere legato al volume megagalattico degli scambi commerciali odierni; significherebbe attribuire ad un’oncia d’oro un valore astronomico; col rischio di una corsa sfrenata alla sua estrazione, a danno del pianeta

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti