TAIWAN, AVVERTIMENTO CINESE AGLI USA: L’UNITÀ CINESE NON SI TOCCA

di MARIETTO CERNEAZ Come Hong Kong, anche Taiwan non sopporta l’invadenza cinese e dalle parti di Pechino lo sanno, al punto che non perdono occasione per ammonire chiunque, compreso il gigante americano. Infatti, il governo cinese è tornato a chiedere agli Stati Uniti una gestione responsabile dei rapporti con Taiwan e a “non scherzare col fuoco”. Lo ha detto il ministro degli westeri cinese, Wang Yi, nel corso dell’incontro tenuto a Budapest con il ministro degli Esteri ungherese Peter Szijjarto. Il funzionario cinese, riferisce l’agenzia di stampa “Xinhua”, ha ribadito la “seria preoccupazione” per “il transito” che il presidente di Taiwan, Tsai Ing-wen, sta effettuando negli Stati uniti, e si “oppone fermamente” ad ogni contatto ufficiale tra gli Usa e Taiwan, in qualsiasi forma. Al tempo stesso, Wang ha riferito della protesta trasmessa a Wahsington per la decisione della Casa Bianca di approvare una fornitura di armamenti da 2,2 miliardi di dollari a Taiwan, nonostante la “netta opposizione” di Pechino (il fatto ricorda molto l’arabbiatura…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche FuoriDalMondo