UN TRATTATO PANDEMICO PER RINSALDARE UNA GOVERNANCE MONDIALE

Condividi su MeWe: liberi articoli su liberi social!

di ARTURO DOILO Che il virus sia l’occasione per instaurare una governance mondiale di stampo sanitario non lo hanno capito solo gli utili idioti e gli ipocondriaci, Se a qualcuno mancasse ancora qualche tassello, eccolo qua. I leader di 23 paesi, insieme all’Organizzazione mondiale della sanità, martedì scorso hanno proposto l’idea di dar vita, e sottoscrivere, ad un trattato internazionale per affrontare future emergenze sanitarie come la pandemia di coronavirus (che loro stessi hanno già annunciato), rafforzando le regole sulla condivisione delle informazioni (che han fatto danni inenarrabili nel caso di Covi-19). L’idea di un siffatto trattato, finalizzato anche a garantire un accesso universale ed equo a vaccini, medicinali e strumenti diagnostici per le pandemie, è stata lanciata dal presidente dei leader dell’Unione europea, Charles Michel, al vertice del Gruppo delle 20 maggiori potenze economiche lo scorso novembre. Il direttore generale dell’OMS, il marxista-leninista Tedros Adhanom Ghebreyesus, ha ovviamente approvato la proposta, ma i negoziati formali non sono ancora iniziati, dicono i diplomatici. Tedros ha comuque…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Condividi su MeWe: liberi articoli su liberi social!
Rubriche FuoriDalMondo