VANDERHALL, UN AUTO A TRE RUOTE E IL FUTURO DI VENEZIA

di PAOLO L. BERNARDINI Per il 25 aprile – solenne festività veneziana malamente usurpata da un regime straniero – avrei voluto scrivere una poesia. Ma poiché il destino mi ha concesso una sorpresa inusitata (inusitata, del resto, è ogni sorpresa, per definizione), e dunque dopo anni il mio bocolo so bene a chi destinarlo, vorrei omaggiare altrimenti San Marco. E lo faccio, con una macchina a tre ruote. Eh sì, proprio con quella. Con una vettura prodotta da una piccola casa automobilistica americana, che si chiama Vanderhall. La sede è a Provo, in Utah. L’anno di fondazione è il 2010. I modelli in produzione pochi, ed esclusivi. Il fondatore, Steve Hall, un ex-CAD designer della Novatek. Ebbene, cosa c’entra una piccola fabbrica di vetture a tre ruote, cabrio, molto originali, e senz’altro capaci di incontrare il gusto di molti, con Venezia? C’entra, eccome. Perché Mr Hall ha chiamato il primo modello prodotto “Laguna”. E in seguito, ha creato il modello “Venice”. Ora, non so qual…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Rubriche FuoriDalMondo