VENEZUELA, GRANDE MANIFESTAZIONE PER UNA TRANSIZIONE ALLA CILENA, MA…

di LEONARDO FACCO Domani, 23 gennaio, in tutto il Venezuela (ma anche in giro per il mondo), i cittadini venezuelani scenderanno per le strade per sostenere l’ufficializzazione della nomina di Juan Guaidó alla presidenza della Repubblica del Venezuela, seppur ad interim. Sarà caos? Molto probabilmente sì! Ciononostante, l’attuale presidente dell’Assemblea nazionale ha offerto un’amnistia per i militari che abbandonano Nicolás Maduro e scommettono su un processo di transizione simile a quello cileno: “Abbiamo già offerto un piano di amnistia per i funzionari, che potrebbe portare a nuove diserzioni e all’abbandono della base di supporto governativo”, ha detto Guaidó in un’intervista pubblicata domenica sul giornale “Folha de Sao Paulo”. Sarebbero 159 i soldati attivi incarcerati per insubordinazione dal regime e migliaia le vittime, che pagano giorno dopo giorno la crisi economica. Alla domanda se vuole estendere questa amnistia ai politici filo-governativi, Guaidó ha ricordato “che ogni caso è diverso, ma che la sua idea è che la transizione sia fatta come è stato fatto in un…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche FuoriDalMondo