VENEZUELA, REFERENDUM OCEANICO CONTRO MADURO. C’È CHI INVOCA PINOCHET

di ARTURO DOILO Aldilà delle cifre che han dato l’opposizione (oltre 7 milioni di votanti) e il governo, l’oceanica corsa alle “urne-simboliche” di domenica non è passata inosservata. Un vero e proprio tsunami popolare che ha sentenziato che il 98,4% dei venezuelani respinge l’idea di “Costituente” voluta da Maduro, il che significa che il 98,4% dei votanti ha chiesto al presidente di togliersi dai piedi. Visitando i siti d’informazione ufficiale filo-governativi, pare che la giornata di voto non sia mai avvenuta. Secondo il rettore dell’Università Centrale del Venezuela, Cecilia García Arocha, tra gli organizzatori del referendum, circa 6,5 milioni di persone hanno votato nel paese e quasi 700 mila negli altri seggi allestiti in giro per il mondo per i venezuelani all’estero. In Venezuela ci sono 19,5 milioni di persone aventi diritto di voto, nel 2015 le opposizioni avevano raccolto circa 7,7 milioni di voti, numero che si è sostanzialmente confermato nella consultazione informale di domenica. Purtroppo, durante la consultazione (alla quale hanno votato anche i venezuelani residenti all’estero), il…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
CONDIVISIONI
Rubriche FuoriDalMondo