VENEZUELA, MADURO PROMETTE; FUERA LOS AMERICANOS! SUCCEDERÀ?

di ARTURO DOILO Dopo la dichiarazione di Juan Guaidó dello scorso 23 gennaio, in cui ha annunciato di essere il presidente ad interim del Venezuela, come da costituzione, le acque politiche continuano ad essere agitate. Sulla scacchiera ci sono alcune pedine che si muovono in un certo modo (la maggioranza assoluta dei venezuelani continuano a presidiare le strade e a non riconoscere la legittimità di Maduro) e re, regine, torri ed alfieri che prendono altre strade. Vediamo di capire quali sono le mosse di questi ultimi. MADURO – L’ex presidente non ne vuole sapere di lasciare il posto. C’era da aspettarselo ovviamente e tra un assembramento di camicie rosse pilotato davanti al palazzo presidenziale, tutti felici di essere poveri e miserabili, e qualche annuncio temerario contro l’opposizione (le accuse sono sempre le solite: fascisti e imperialisti), il successore di Chavez ha scelto come gesto più eclatante quello di dichiarare pubblicamente “Fuera los americanos”, nessuno escluso. La domanda è: Maduro attuerà lo “sgombero degli yankee” senza…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche FuoriDalMondo