BREXIT, ECCO LE OPPORTUNITÀ CHE HA IL REGNO UNITO FUORI DALL’UE

di KAI WEISS Come europeo che ama il libero mercato e diffida della missione di Bruxelles di “un’unione sempre più stretta”, sono rimasto deluso quando la Gran Bretagna ha votato per lasciare l’UE. Ho capito perché la maggioranza degli inglesi voleva andarsene, ma ho anche lamentato il fatto che il paese dotato di maggiore realismo dell’Unione era ormai in partenza. Senza gli oppositori d’oltremanica, la centralizzazione potrà procedere rapidamente, con tutte le implicazioni negative che ha per la libertà economica del continente e – cosa fondamentale nel dibattito stesso di Brexit – per la democrazia. Per un certo periodo, c’era la sensazione che dopo la decisione del Regno Unito di andarsene, Bruxelles avrebbe smorzato i suoi istinti federalisti e si sarebbe impegnata in una riflessione sull’obiettivo originario dell’UE di promuovere il libero scambio, la cooperazione e la pace tra Stati membri sovrani indipendenti. In effetti, questo non sarebbe stato molto lontano dalle ragionevoli richieste di David Cameron prima del referendum per una UE che non…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Rubriche Brexit