ECCO IL 214° SEGNALE DELLA RIPRESA: IMU E TASI AUMENTERANNO DI 2 MILIARDI

di LUIGI CORTINOVIS La grancassa di regime, parlando di “manovra finanziaria” del governo Renzi ha fatto passare un solo messaggio: verrà abolita la tassa sulla prima casa. Bene, ogni tassa abolita è un segnale positiva. Però… eh sì, però c’è il trucco e, i giornaloni di cui sopra, non ci sprecano molto inchiostro per mettervi al corrente. L’imbroglio, lo segnala Confedilizia: “Il presidente del Consiglio ha presentato l’eliminazione della tassazione sulla prima casa come un intervento finalizzato a restituire fiducia agli italiani e, così, a stimolare i consumi. Noi gli abbiamo dato volentieri e convintamente atto di questa coraggiosa inversione di tendenza rispetto al passato afferma Giorgio Spaziani Testa – . Se, però, l’eliminazione della tassazione sulla prima casa, da un lato non sarà più per tutti – per via dell’esclusione delle abitazioni impropriamente definite di lusso – e, dall’altro, fosse accompagnata anche da un aumento delle imposte sugli altri immobili (tra cui persino le case affittate, che necessiterebbero piuttosto di una urgente detassazione), la situazione…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche TITALIC: la Ripresa c'è!