lunedì, Agosto 8, 2022
22 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Ecco il 73° segnale della ripresa: 300.000 euro di fatturato, 66% di tasse!

Da leggere

tasse-furtodi LUIGI CORTINOVIS

Le tasse sono un furto, ma in Italia sono anche peggio, sono estorsione continuata ed aggravata per mano di un’associazione a delinquere.

Su questa testata lo avrete letto cento volte almeno, quando qualche parassita vi racconta che la pressione fiscale è pari al 43% ridetegli in faccia e mandatelo a quel paese. Oggi, vi riporto quanto scritto dal commercialista, Renato Favaro: “Per tutta le persone che aprono la bocca senza mettere in moto il piccolo cervello di cui sono dotati, questo è un elementare esempio da me elaborato in maniera “semplice” per far capire com’è trattata un’impresa. È tutto vero, è il caso di un mio cliente, ho solo arrotondato le cifre per facilità di comprensione. Per chi si chiedesse il perchè della differenza tra utile di bilancio e imponibile irpef, sappia che esistono dei costi, che pur essendo inerenti la produzione del reddito, per lo stato sono considerati promiscui, cioè utilizzati anche per fini privati. Ed il furto, è evidente!”. Il 65,47% di tasse con un fatturato di 300.000 euro!

E il furto è evidente… non serve alcun altro commento.

(cliccate ed ingrandite l’immagine)

- Advertisement -

Correlati

1 COMMENT

  1. Purtroppo il calcolo è ottimistico, quella srl ha pagato più tasse.
    A prima vista ci sono 300 euro (circa) di tassa vidimazione libri sociali e 200 euro di Camera di Commercio.
    Poi potrebbero esserci imposte locali come tassa rifiuti ed Imu, imposte particolari come quella sulla pubblicità oppure sui calciobalilla (dipende dall’attività). Marche da bollo varie.
    Infine le imposte nascoste, accise sul gas e la benzina e l’Iva. L’Iva non viene calcolata mai, la pagano i consumatori ma anche le imposte dirette vengono scaricate sui prezzi. Tanto per fare un confronto l’Iva in Svizzera è all’8%, da noi al 22%. Anche se la pagano i consumatori, se l’Iva nel Veneto occupato dall’Italia fosse all’8% i prezzi di molti prodotti calerebbero dall’oggi al domani del 16%!
    Sicuramente il commercialista di quella azienda può fornire anche questi dati, vedrebbe che la pressione fiscale in realtà dal 66% schizzerebbe al 70/75%.
    Infine quelle che io chiamo tasse improprie. Per esempi se in Svizzera viaggiano in autostrada tutto l’anno con circa 30€ (ed in altri paesi sono gratis) non si capisce perché da noi, visto che le autostrade le abbiamo ampiamente ripagate nei decenni passati, solo perché lo Stato a caccia di soldi ha svenduto le autostrade a privati, noi con 30€ a mala pena ci viaggiamo due settimane….

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti