FAUCI, IL MENGHELE DEL LOCKDOWNISMO: L’ULTIMA VERSIONE DEL TOTALITARISMO

di JEFFREY A. TUCKER Ogni ideologia politica si fonda su tre elementi: una visione dell’inferno con un nemico che deve essere schiacciato, una visione di un mondo perfetto e un piano per la transizione dall’uno all’altro sistema. I mezzi di transizione di solito implicano l’acquisizione e il dispiegamento dello strumento più potente della società: lo Stato. Per questo motivo, le ideologie tendono al totalitarismo. Dipendono fondamentalmente dal prevalere sulle preferenze e le scelte delle persone e sostituirle con sistemi di credenze e comportamenti programmati e programmati. Un caso ovvio è il comunismo. Il capitalismo è il nemico, mentre il controllo operaio e la fine della proprietà privata sono il paradiso, e il mezzo per raggiungere l’obiettivo è l’esproprio violento. Il socialismo è una versione più morbida del comunismo: nella tradizione fabiana, ci si arriva attraverso una pianificazione economica frammentaria. L’ideologia del razzismo postula qualcosa di diverso. L’inferno è l’integrazione etnica e la mescolanza razziale, il paradiso è l’omogeneità razziale e il mezzo del cambiamento è l’emarginazione o l’uccisione di alcune…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Rubriche ControPotere