I MEDICI CUBANI? SCHIAVI DEL CASTRISMO E DEGLI ABUSI DEL LORO GOVERNO

di JUAN FELIPE VÉLEZ «Il mondo ha acconsentito alla schiavitù in più di 60 paesi con le missioni di internazionalizzazione di Cuba. Non puoi scambiare la salute con la schiavitù. Il mondo deve reagire». Javier Larrondo, presidente della ONG Prisoners Defender International, s’è espresso in questo modo riferendosi alla repressione subita da medici, professionisti, atleti e musicisti cubani che fanno parte delle acclamate missioni del governo cubano , che esistono dagli anni ’60 e che oggi continuano ad operare in varie paesi. Ed ecco che 622 medici cubani hanno ha denunciato una situazione di schiavitù, intimidazioni da parte di funzionari governativi, sovraffollamento critico, espropriazione salariale, pressioni per generare entrate false per migliorare le statistiche e minacce alle famiglie del personale da parte di funzionari governativi all’ONU attraverso della ONG Prisoners Defender. https://www.youtube.com/watch?v=u360rohCyJ4&feature=emb_title L’anno scorso i Prisoners Defenders hanno  denunciato all’ONU e al Tribunale penale internazionale gli abusi del governo cubano nei  confronti di questi gruppi professionali, che vivono in regime di schiavitù. Mesi dopo, l’Onu , dopo aver analizzato le prove e le testimonianze presentate,…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Rubriche FuoriDalMondo