IN SOMALIA ANCHE JUBALAND ASPIRA ALLA SUA INDIPENDENZA

di MARIETTO CERNEAZ Per Somaliland, nel Nord della Somalia, pare stiano aumentando le spinte per il riconoscimento internazionale di uno Stato indipendente (vedi qui). A Jubaland, nel Sud di quello stesso Stato africano, stanno cercando di percorrere la medesima strada per arrivare all’autodeterminazione. Jubaland si estende nella fertile vallata del fiume Juba. Con una estensione territoriale di 110,293 km quadrati e con 1,3 milioni di abitanti, lo Stato, non riconosciuto a livello internazionale, ingloba le province di Gedo, Lower Juba e Middle Juba. Le principali città sono Kismayo, Bardera, Afmadow, Luuq, Garbahareey, Beled Haawo. La capitale è stata posta nella città di Bu’aale. La creazione dello Stato della Jubaland è stata dichiarata nell’aprile 2011, da Mohamed Abdi Mohamed (soprannominato Gandhi), un ex Ministro della Difesa del regime di Siad Barre. Inizialmente lo Stato è stato chiamato Azania, solo successivamente Jubaland. Il Presidente Sheikh Ahmed Islam Madobe è stato rieletto recentemente, dopo il primo mandato ottenuto nel 2013, e le recenti elezioni hanno rafforzato la posizione di entità statale di questa regione…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche Indipendenze