INDIPENDENZA VENETA, LE RESPONSABILITÀ DI POLITICI E INTELLETTUALI

di ALESSANDRO MORANDINI Non la scarsa diffusione del desiderio di indipendenza tra i Veneti, ma la sua debole intensità (debole anche tra gli indipendentisti) è considerata uno degli ostacoli più rilevanti alla realizzazione di questo importante progetto politico; progetto di cui, forse, perfino gli addetti ai lavori non riescono pienamente cogliere l’importanza: i politici che danno voce a questo desiderio, organizzano la sua manifestazione collettiva, entrano in relazione con il nemico (per negoziare le modalità attraverso le quali verrà concesso agli indipendentisti di esprimere il loro desiderio). Invece l’importanza dell’indipendenza del Veneto si estende in modo fin troppo evidente su scala europea se non, oggi, mondiale. Bene, se si è consapevoli dell’importanza mondiale dell’indipendenza del Veneto, si può riflettere intorno ad un concetto temuto, deprecato, scandaloso ma irrevocabilmente legato alla pratica della politica: il concetto di violenza. Un concetto che ripropongo non già spinto dalla volontà di contribuire allo sviluppo della riflessione quanto, piuttosto, dalla contingenza dell’esperienza, dalla necessità. Si deve e si può parlare…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
CONDIVISIONI
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche PensieroLibero