L’ARTE VENEZIANA IN CONNECTICUT: IN GIRO PER IL WADSWORTH ATHENEUM

di PAOLO BERNARDINI La città di Hartford, che conta circa 120.000 abitanti, per certi aspetti è spettrale. Ha subito la crisi dell’industria pesante, ed è una delle città con il maggior tasso di povertà degli USA, ove i bianchi costituiscono solo il 20% della popolazione, con una maggioranza schiacciante di neri e ispanici. Alcune zone periferiche sono definite ad alto rischio. Giungervi in un torrido sabato d’estate è lievemente inquietante, in un centro ordinato e pulito si aggirano figure poco rassicuranti, la povertà si percepisce, si cammina con un certo disagio, non siamo circondati da studenti allegri e viziati come a Providence e New Haven. Eppure Hartford è la capitale di uno stato piccolo ma molto ricco, nato nel 1630, il Connecticut, è stata il luogo del trionfo dell’industria delle armi (la Colt), e ospita ancora un’università di tutto rispetto, il Trinity College, oltre ad una sede della University of Connecticut. E’ lievemente straniante il fatto che nella strada principale, percorsa da figuri poco rassicuranti,…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche FuoriDalMondo