NEPAL, IL MADHESH ABBANDONA L’INDIPENDENTISMO PER PUNTARE ALL’AUTONOMIA

di MARIETTO CERNEAZ Da tempo, le sorti della regione sono affidate al movimento politico Madhesi Jana Adhikar Forum il cui leader Upendra Yadav ha sempre promesso battaglia, assicurando che il Madhesh prima o poi sarebbe stato riconosciuto come regione autonoma. Ieri, in Nepal, a Lahan, nel distretto di Siraha, il consiglio nazionale dell’Alleanza per i madhesi indipendenti (Aim), atteso con particolare interesse quest’anno: due settimane fa, infatti, il leader Chandra Kant Raut ha firmato un accordo col governo rinunciando alla battaglia secessionista. Per l’occasione è stato organizzato un massiccio dispiegamento di forze di sicurezza. La riunione, alla quale hanno partecipato circa 200 delegati provenienti da 22 distretti del Terai, dovrà deliberare sull’intesa in undici punti tra Raut e l’esecutivo e sulle strategie per il futuro. All’interno della formazione politica ci sono posizioni di dissenso sull’accordo. L’inaugurazione, comunque, è stata accompagnata dall’inno nazionale e non da quello usato in passato per invocare la secessione. La comunità madhese risiede soprattutto nel Terai, il territorio pianeggiante del sud del Nepal considerato il granaio del…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche FuoriDalMondo