PERCHÈ I “MARXISTI ADDESTRATI” DEL “BLACK LIVE MATTERS” AMANO LINCOLN

di THOMAS DILORENZO Un articolo del 27 luglio 2019 sul Washington Post di Gillian Brockell è stato intitolato “Sai a chi piaceva Karl Marx? No, non AOC. Abraham Lincoln”. Dopo le celebrazioni del New York Times del 2017 per il centenario della Rivoluzione bolscevica in Russia, il Eashington Post ha fatto la sua parte per celebrare e promuovere il socialismo marxiano, spiegando che “il primo presidente repubblicano. . . era circondato da socialisti e si rivolgeva a loro per un consiglio”. Il messaggio trasmesso dal giornale era che questo è ciò che tutti i presidenti americani dovrebbero fare. Dovrebbero ascoltare e obbedire al Washington Post, in altre parole. Gran parte del “consiglio” socialista di Lincoln proveniva dal New York Tribune di Horace Greeley, descritto dal Post come “il giornale largamente responsabile della trasmissione degli ideali e delle idee che hanno formato il Partito Repubblicano nel 1854”, molti dei quali erano “apertamente socialisti”. Non c’è da stupirsi che le idee promulgate dal New York Tribune, il…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Rubriche ControPotere